L’istruttoria tutta, relativa al decreto di ricostruzione di carriera, resta in seno alla scuola di titolarità

Scuola – Buongiorno, sono un’ assistente amministrativa che deve emettere una ricostruzione di carriera per una docente entrata in ruolo con chiamata diretta del Dirigente Scolastico, assegnata nell’Ambito Territoriale dell’Emilia- Romagna e poi nella nostra scuola dal 01.09.2016 ( quindi titolare nel nostro istituto fino al 31.08.2019) ; a metà settembre ha ottenuto l’assegnazione provvisoria in una scuola in provincia di Pesaro. Quando provo ad emettere il decreto il sistema mi dice “ il personale trovato non è di competenza della scuola”. Chi deve emettere tale decreto? Grazie mille per la collaborazione.

FP – Gentile Scuola,

in merito alla richiesta, si segnala, che ad avviso dello scrivente, l’istruttoria tutta, relativa al decreto di ricostruzione di carriera, resta in seno alla scuola di titolarità assegnata al docente nell’ambito di riferimento, dietro presentazione di regolare istanza da parte del personale interessato.

Pertanto resta valido quanto indicato nel D.P.R. 275/1999.

In riferimento alla “questione tecnica” del SIDI, si segnala quanto indicato dall’U.S.R. della Toscana, alle proprie istituzioni scolastiche:

“Si segnala che le scuole che hanno docenti con incarico triennale 2016-2019 ma con assegnazione provvisoria per l’a.s. 2016/2017 presso altra scuola, se prima non viene cancellata l’assegnazione provvisoria, non possono aprire e gestire le pratiche di ricostruzione carriera. Il problema sarà risolto dal gestore HP nei prossimi mesi.

In ogni modo, previa cancellazione temporanea dell’assegnazione provvisoria, la scuola che ha conferito l’incarico triennale al docente può gestirne le pratiche di ricostruzione carriera.”

 

ads ads