Trasferimento da sostegno a materia: in quale fase dei movimenti rientra?

Cristina – Sono titolare in un liceo del mio comune di residenza su un posto di sostegno. Vorrei passare su posto comune di inglese nella stessa scuola. La mia domanda è  la seguente: essendo già  titolare sulla scuola ( non esiste più  il DOS) in quel medesimo liceo, quest’anno  dovrei partecipare alla mobilità comunale e non provinciale? Inoltre, avendo già  la titolarità in quella scuola non dovrei avere avanti nessuno (per quella scuola intendo) neppure in fase comunale, giusto?

Giovanna Onnis – Gentilissima Cristina,

se hai superato il vincolo quinquennale puoi sicuramente presentare domanda di trasferimento da sostegno a materia inserendo come preferenza la scuola nella quale sei titolare come insegnante di sostegno.

Non è però esatto quanto sostieni.

1- Non esiste per il prossimo anno la distinzione tra fase comunale e provinciale, ma la mobilità sarà in un’unica fase.  Il trasferimento da sostegno a posto comune, però,  è stato sempre disposto successivamente, nella sequenza operativa, ai trasferimenti sempre su materia che sono prioritari per evitare esuberi. Chiaramente sarà necessario verificare se questo risulterà confermato anche per il prossimo anno scolastico nella sequenza operativa stabilita nel CCNI 2017/18

2- Non è corretto ritenere di avere precedenza per il trasferimento da sostegno a materia nella scuola di titolarità. Parteciperai, infatti, al movimento in base al punteggio, concorrendo insieme  agli altri docenti che ne fanno richiesta senza nessuna priorità su di loro

Posted on by nella categoria Mobilità, Sostegno
Versione stampabile
ads ads