Docente con incarico triennale e mobilità: se non chiede trasferimento rimane nella scuola della chiamata diretta, salvo esuberi

Francesca – Sono una insegnante della scuola secondaria di primo grado e sono entrata in ruolo quest’anno 1/09/2016. Sono stata chiamata tramite colloquio dal preside e ho per tanto un vincolo triennale nella scuola che mi ha assunto. Adesso però non capisco se devo fare domanda di mobilità… io sto benissimo qui e vorrei rimanerci. Devo presentare domanda?

Giovanna Onnis – Gentilissima Francesca,

non sei obbligata a presentare domanda di trasferimento per il prossimo anno scolastico, così come non sei vincolata a rimanere nella scuola di servizio dove hai l’incarico triennale in quanto la deroga prevista nel CCNI riguarda anche i docenti nella tua situazione.

Sei, quindi, libera di scegliere se partecipare o meno alla mobilità per il prossimo anno.

Se non partecipi rimarrai nella scuola dove hai l’incarico triennale sempre che eventuali contrazioni nell’organico e la tua posizione in graduatoria non determinino modifiche in relazione a un eventuale esubero.

Ti ricordo, infatti, che come docente con incarico triennale nella scuola, anche se titolare su ambito, sarai inserita nella graduatoria interna insieme agli altri docenti della tua stessa classe di concorso titolari nella scuola e in caso di esubero sarà dichiarato soprannumerario il docente ultimo in graduatoria e tu, come ultima arrivata, sarai collocata in coda a prescindere dal punteggio

ads ads