Docente titolare in un corso serale: per modificare la titolarità nel corso diurno dello stesso istituto deve chiedere trasferimento

Margherita – Gentilissima redazione, sono un’insegnante entrata di ruolo con decorrenza 1/9/15, fase C.  Grazie al punteggio maturato per aver insegnato per più di 3 anni nelle scuole serali, (precedenza) ho potuto scegliere un corso serale incardinato in un ITC (che ha anche diurno). Mi trovo bene e vorrei restare, ma se il numero delle classi dovesse ridursi, e risultassi in esubero  al serale, accederei automaticamente al diurno dello stesso Istituto? O per restare nella stessa scuola mi conviene presentare domanda di mobilità ? O sono costretta a completare l’orario in un altro serale? Grazie in anticipo.

Giovanna Onnis – Gentilissima Margherita,

anche se il corso serale dove sei titolare fa parte di un ITC che comprende anche un corso diurno, il suo organico è, comunque, distinto e i due corsi,  diurno e serale, hanno sicuramente codici meccanografici diversi.

Per ottenere la titolarità al diurno dovrai, quindi, chiedere trasferimento, non potendo verificarsi in automatico.

Niente vieta, però, che in caso di contrazione nell’organico del serale l’USP costituisca una Cattedra Orario Esterna (COE) con completamento al diurno in presenza di spezzone orario vacante e disponibile e in questo modo non saresti dichiarata soprannumeraria e completeresti l’orario nel corso diurno dello stesso ITC. I

Rischieresti, invece,  di diventare soprannumeraria se, in presenza di una contrazione nell’organico,  non vi fosse disponibilità di completamento, anche con altri corsi serali, e l’USP non potrebbe, quindi,  costituire una COE salvaguardando la tua titolarità

 

Posted on by nella categoria Mobilità, Varie
Versione stampabile
ads