Incarico triennale per chiamata diretta: si potrà rinnovare per un altro triennio se in sintonia con il PTOF

A.P. – Sono una docente della secondaria superiore con incarico triennale assegnata su ambito territoriale. Nell’istituto in cui ho ottenuto l incarico mi trovo molto bene e vorrei restarvi a insegnare e a costruire la mia professionalità negli anni a venire. Vi sono anche buone prospettive di aumento delle ore della mia materia e non sono eccessivamente preoccupata di perdere il posto. So che non posso chiedere trasferimento con titolarità su scuola Nell’istituto in cui sono in servizio per cui, se voglio restare, non devo partecipare alla mobilità di quest’anno. Rimanendo dunque assegnata all’ambito, tra tre anni quale sarà la mia posizione? Quali garanzie avrò di restare con un contratto “scaduto”? Posso essere scavalcata da trasferimenti in questa sede? Grazie per l’attenzione

Giovanna Onnis – Gentilissima A.P.,

il docente con incarico triennale in seguito a chiamata diretta, allo scadere del triennio potrà ricevere il rinnovo dell’incarico per un altro triennio come stabilisce il comma 80 della legge 107:

Il dirigente scolastico formula  la  proposta  di  incarico  in coerenza con il piano triennale dell’offerta formativa. L’incarico ha durata triennale ed e’ rinnovato purché in  coerenza  con  il  piano dell’offerta formativa

La garanzia per te, quindi, se l’organico della scuola non subirà modifiche, potrà essere rappresentata dal Piano Triennale dell’Offerta Formativa che al suo rinnovo dovrà prevedere la conferma della cattedra nella quale hai ottenuto l’incarico triennale. Questa conferma dovrebbe avvenire in automatico e nessun trasferimento potrà “scavalcare”  il tuo diritto di continuità nella scuola se previsto dal PTOF

ads