Mobilità 2017 sul sostegno: sarà sempre senza distinzione di aree disciplinari che sono unificate

Antonella – Gentile redazione, sono una docente di ruolo su sostegno scuola secondaria di secondo grado ,devo fare il trasferimento,  vorrei sapere se anche la mobilità 2017/18 per il sostegno alle superiori, sarà senza distinzione di area come per la mobilità 2016. La ringrazio fin da  ora per la disponibilità.

Giovanna Onnis – Gentilissima Antonella,

l’unificazione delle aree disciplinari per il sostegno nella scuola secondaria II grado è prevista nell’art. 15 comma 3 bis della L. 128 /2013, normativa sempre in vigore.

Nell’articolo citato si stabilisce, infatti, l’unificazione delle aree scientifica (AD01), umanistica (AD02), tecnica professionale artistica (AD03) e psicomotoria (AD04) e con la C.M. n. 34 del 1 aprile 2014 si prevede, come conseguenza, che le operazioni relative alla procedura di mobilità del personale docente dovranno essere effettuate tenendo conto  di tale unificazione e secondo le regole previste nel CCNI sulla mobilità.

Tale disposizione risulta chiaramente valida sia per la mobilità territoriale (trasferimento provinciale e interprovinciale) che per la mobilità professionale (passaggio di ruolo).

Le aree disciplinari verranno invece di nuovo considerate solo al termine delle operazioni di mobilità, come stabilito nell’art.26 comma 3 dell’ipotesi di CCNI 2017/18:

Nella scuola secondaria di secondo grado in attuazione dell’art. 15 comma 3 bis della L. 128 /2013 che prevede: “Le suddette aree disciplinari continuano ad essere utilizzate per le graduatorie di cui all’articolo 401 del testo unico di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, e successive modificazioni, e per i docenti inseriti negli elenchi tratti dalle graduatorie di merito delle procedure concorsuali bandite antecedentemente alla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto.” i posti che residuano al termine delle operazioni di mobilità sono ripartiti nelle 4 aree disciplinari proporzionalmente alle disponibilità iniziali di ciascuna area.

ads