Mobilità 2017/18: il docente titolare su ambito potrà chiedere trasferimento in una o più scuole dell’ambito di titolarità, tranne quella dove ha incarico triennale

Francesca – Sono titolare in un ambito X e ho l’incarico triennale nella scuola A. Nella domanda di trasferimento e in quella di mobilità professionale che intendo presentare sarà possibile inserire tra le preferenze il mio stesso ambito X presso cui sono titolare e/o scuole in esso compreso? Mi sembra che l’unica cosa che sia stata chiarita in merito è che non sia possibile il movimento da incarico triennale a sede nello stesso istituto sulla base all’art.3 comma 2 dell’ipotesi di CCNI perché considerata sede indisponibile per il trasferimento.

Io però vorrei provare a ottenere il trasferimento presso altri istituti del mio stesso ambito e non sulla mia attuale sede di incarico, anche se non mi è chiara la procedura. Ammettendo che il sistema consenta l’inserimento dell’ambito X tra le preferenze, come sarebbe possibile poi escludere la mia scuola per ripresentare candidatura per incarico triennale? E se, una volta ottenuto il trasferimento, ci fossero disponibilità solo nella scuola presso cui ho l’incarico triennale?

Cordiali saluti e grazie anticipatamente per la vostra risposta.

Giovanna Onnis – Gentilissima Francesca,

non è mai stato possibile chiedere trasferimento nella sede in cui si è titolari e del resto tale richiesta non avrebbe alcun senso.

Così come non è possibile chiedere trasferimento nella scuola di titolarità, per il docente titolare su scuola, nello stesso modo, per il docente titolare su ambito, non è possibile chiedere trasferimento nell’ambito in cui risulta titolare.

Il docente titolare su ambito con incarico triennale, inoltre, come chiarisce l’art.3 comma 2 dell’ipotesi di CCNI 2017/18, non può esprimere tra le cinque preferenze analitiche su scuola quella in cui è in servizio con incarico triennale.

Esclusa tale scuola, però, niente impedisce al docente di chiedere trasferimento in altre scuole dell’ambito di titolarità, nei limiti numerici delle preferenze esprimibili su scuola, e se sarà soddisfatto in una delle richieste potrà acquisire titolarità in una di queste scuole.

Il sistema, quindi, non potrà consentire l’inserimento tra le preferenze dell’ambito di titolarità per la domanda di trasferimento. Questa possibilità, invece,se sei interessata,  potrai averla per la domanda di mobilità professionale

 

ads ads