Mobilità 2017/18: preferenze , titolarità e chiamata diretta. Chiarimenti

Anna – Sono un’insegnante di ruolo dal 2005. Se chiedo trasferimento in provincia si sceglieranno le scuole o gli ambiti? Volevo sapere come funziona quest ‘anno.  C’è la chiamata diretta?  Attendo una risposta ringraziando anticipatamente

Giovanna Onnis – Gentilissima Anna,

per il prossimo anno scolastico 2017/18, nella domanda di trasferimento  sarà possibile esprimere preferenze sia su scuola che su ambito.Si potranno, infatti, inserire un totale di 15 preferenze, delle quali fino a 5 scuole dello stesso ambito o anche di ambiti diversi, e le restanti potranno essere  ambiti o intere province.

La domanda provinciale e interprovinciale sarà unica e rientrerà in un’unica fase, con priorità per i movimenti provinciali.

I docenti che otterranno il trasferimento in una delle scuole richieste acquisiranno titolarità nella scuola, mentre i docenti che saranno soddisfatti per una delle preferenze su ambito risulteranno titolari nell’ambito territoriale e dovranno sottoporsi alla chiamata diretta.

Per definire i criteri che dovranno essere seguiti il prossimo anno per la chiamata diretta sono in corso gli incontri tra sindacati e MIUR e i prossimo, come informa OrizzonteScuola,  sono previsti per il 15 e 16 febbraio

Per maggiori dettagli puoi consultare gli articoli sull’argomento pubblicati da OrizzonteScuola http://www.orizzontescuola.it/mobilita-normativa-guide-consulenza-tutti-possono-presentare-domanda-15-preferenze-aliquote-organico-unico-novita-e-schede-del-contratto-2017/

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads