Mobilità ATA: per aver diritto alla precedenza, bisogna che sia certificata

 

Giuseppe – Cara lalla, sono Giuseppe, passato in ruolo a settembre 2016 personale ATA Assistente tecnico area 23 (chimica) presso una scuola in provincia di Vicenza sono intenzionato a chiedere trasferimento o meglio la sede di titolarità, con passaggio al profilo di assistente amministrativo avendone i titoli, a Siracusa dove sono residente e residente è anche mia moglie quindi ricongiungimento.

Sono invalido civile al 75% (superiore ai 2/3) ma non ho certificazione circa l’handicap relativo al comma 1 art.3 legge 104.

La mia domanda è: avendo presentato solo adesso richiesta per il riconoscimento dei benefici di cui al comma 1 art.3 legge 104 posso barrare l’art 21 legge 104 con riserva?

se la risposta è positiva mi sorge un dubbio….nel caso in cui, a trasferimento ottenuto a seguito di precedenza, non viene accolta da parte della commissione sanitaria la mia richiesta per il riconoscimento dell’handicap, che succede? viene annullato tutto e devo ritornare a Vicenza?

Ti sono grato se mi puoi rispondere con sollecitudine…grazie

Cordiali saluti

di Giovanni Calandrino – Gentile Giuseppe, la risposta è negativa. Non è possibile inserire un certificazione di invalidità, non ancora in suo possesso, con riserva.

Le ricordo che per fruire di tale precedenza gli interessati devono:

  • contrassegnare l’apposita casella del modulo di domanda;
  • presentare le documentazioni che attestino le situazioni che danno diritto alla precedenza e produrle contestualmente alle domande di trasferimento.

A tal proposito si ricorda che le certificazioni mediche non possono essere sostituite da autocertificazione.

Posted on by nella categoria Ata
Versione stampabile
ads ads