Invalidità, handicap e benefici. Chiarimenti

Rita  – Buon giorno sono un’insegnante di ruolo della scuola secondaria. Mi  è stata riconosciuta una invalidità del 46% e un handicap comma 1 art 3. Ci sono dei benefici a cui ho diritto? Ho motivo di presentare la documentazione alla scuola? Grazie.

Paolo Pizzo – Gentilissima Rita,

non potrai avere nessun beneficio fin quando l’invalidità non sia riconosciuta almeno per i 2/3.

Solo in questo caso potrai essere esclusa dalla graduatoria di istituto nel caso di contrazione di un posto avendo riconosciuto l’art 21 della legge 104/92.

L’art. 21 riguarda la persona handicappata, dichiarata tale anche solo ai sensi dell’art. 3, comma 1, della stessa legge n. 104/92 che però abbia anche uno stato di invalidità superiore ai 2/3 o con minorazioni iscritte alle categorie prima, seconda e terza della tabella a annessa alla legge 10 agosto 1950, n. 648.

Ai fini dell’esclusione della graduatoria interna gli interessati devono presentare in segreteria apposita certificazione attestante sia la situazione di inabilità che quella di invalidità. La legge n. 104/92, all’art. 3, specifica, infatti, al comma 1, che: ”E’ persona handicappata colui che presenta una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, che è causa di difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione lavorativa e tale da determinare un processo di svantaggio sociale o di emarginazione” e al successivo comma 3, che “ qualora la minorazione, singola o plurima, abbia ridotto l’autonomia personale, correlata all’età, in modo da rendere necessario un intervento assistenziale permanente, continuativo e globale nella sfera individuale o in quella di relazione, la situazione assume connotazione di gravità”.

Il riconoscimento dell’handicap e quello dell’invalidità civile sono da considerarsi situazioni diverse, distinte tra loro (l’accertamento del grado di invalidità civile è di competenza solo delle Commissioni Mediche che trattano istanze di riconoscimento dell’invalidità civile ai sensi della legge n. 295/90 e non delle Commissioni che trattano solo istanze per il riconoscimento della legge n. 104/92).

In ogni caso potrà essere l’unico beneficio perché per i 3 gg mensili bisogna che riconoscano al soggetto l’art 3 comma 3 legge 104/92 ovvero situazione di handicap grave.

ads ads