Collaboratore scolastico e diritto al completamento orario. Chiarimenti

Scuola– Premesso che abbiamo in servizio una collaboratrice scolastica con un contratto su posto vacante part-time orizzontale fino al 30/06/2017 per18 ore settimanali, nominata dal Dirigente scolastico dalla GI 3* fascia. Considerato che si deve procedere alla nomina di un nuovo supplente (supplenza breve) per copertura di titolare assente per malattia , si chiede se si debba nominare scorrendo la graduatoria d’istituto oppure dare precedenza alla collaboratrice part-time già in servizio per completamento orario. In attesa, Cordiali saluti.


Paolo Pizzo – Gentile scuola,

l’art 4/1 del DM 430/2000 dispone che l’aspirante cui viene conferita una supplenza con orario ridotto in conseguenza della costituzione di posti di lavoro a tempo parziale per il personale di ruolo, conserva titolo, in relazione alle utili posizioni occupate nelle varie graduatorie di supplenza, a conseguire il completamento d’orario fino al raggiungimento dell’orario ordinario di lavoro previsto per il corrispondente personale di ruolo.

È chiaro, quindi, che la collaboratrice scolastica ha titolo al completamento orario solo se utilmente collocata nella relativa graduatoria. Il dipendente in servizio nella scuola (docente come ATA) non ha un diritto esclusivo al completamento orario, tale diritto, infatti, spetta solo se al momento dello scorrimento della graduatoria si arriva alla posizione occupata da quest’ultimo.