Raggiungimento del requisito previsto per il pensionamento anticipato ovvero legata all’anzianità di servizio.

Gianluca – Spett. Staff di Orizzontescuola Sono un  insegnante statale di scuola media superiore nato il 2 novembre 1955. Sono in ruolo dal 10-9-1984, quindi dal mio estratto conto INPDAP fino al 31-12-2016  risultano   32 anni, 3 mesi e 21 giorni di ruolo. Inoltre tra il 1974 e il 1984  mi sono stati già riscattati e computati i seguenti periodi : 5 anni per il corso di laurea, 2 anni, 4 mesi e 14 giorni per servizi non di ruolo come insegnante in scuole statali, 11 mesi e 29 giorni per  il servizio militare. Sommando questi periodi mi risulterebbe fino al 31-12-2016 un totale di: 40 anni, 8 mesi e 4 giorni. Vi chiedo se il mio calcolo può ritenersi corretto e se potete indicarmi quando raggiungerò i requisiti per la pensione. Aggiungo che dal 1-9-2015 svolgo tempo parziale verticale ( 80 per cento sull’orario di cattedra ). Grazie per l’attenzione Distinti saluti.

FP –  Gentile Gianluca,

in premessa le confermo la “bontà” del calcolo della sua anzianità di servizio.

Pertanto, tenuto conto dell’ anzianità complessiva di 40 anni e 8 mesi  al 31/12/16, le segnalo che la prima possibilità di “uscita”, tenuto conto dell’attuale normativa sulle pensioni – L. n. 214/2011 – ,  è data dal raggiungimento del requisito previsto per il pensionamento anticipato ovvero legata all’anzianità di servizio.

Pertanto matura il diritto al pensionamento nel 2019.

Requisito prescritto biennio 2019/2020: 43 anni e 2 mesi di servizio

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads