Trasferimento e valutazione domande: l’ordine è determinato dal punteggio

Martina – Sono una docente di scuola primaria entrata di ruolo l’anno scorso con la fase B su posto di sostegno. Dopo essermi rivolta anche ai sindacati ho ancora qualche dubbio sulla mobilità prevista per l’anno 2017/18:

– docente X con 30 punti indica come prima preferenza un istituto presente nell’ambito n°1

– docente Y con 50 punti indica come prima preferenza tutto l’ambito n°1

se nell’istituto c’è una disponibilità, chi ha precedenza? Il docente X perché ha indicato l’istituto specifico oppure il docente Y perché ha più punti? Ha più valore l’ordine di preferenza o il punteggio?

Grazie in anticipo per la risposta

Giovanna Onnis – Gentilissima Martina,

ha sicuramente più valore il punteggio.

In assenza di precedenze,  infatti, l’ordine con il quale saranno valutate le domande di trasferimento è determinato dal  punteggio.

Verrà, quindi, presa in esame prioritariamente la domanda del docente Y che ha un punteggio maggiore e se nell’ambito n°1 dal lui richiesto vi è solo una disponibilità nell’istituto richiesto analiticamente dal docente X, tale istituto viene assegnato a lui.

La preferenza analitica sulla scuola non determina, quindi, precedenza nell’assegnazione per il docente che ha espresso questa richiesta, ciò che è determinante è il punteggio del docente anche se la scuola non è richiesta analiticamente, ma è comunque inserita nella preferenza sull’ambito

ads