Graduatoria interna di istituto: i docenti “ultimi arrivati” saranno collocati in coda

Carmelo – Sono un docente di sostegno entrato in ruolo nel 2003 e che, nell’anno scolastico 2015/2016, ho presentato domanda di trasferimento da un Istituto professionale ad un Istituto tecnico di secondo grado. Pertanto, dovendo in questo anno scolastico 2016/2017 presentare l’istanza per l’inserimento nella graduatoria interna del mio nuovo Istituto sarò messo pertanto in coda. Volevo tuttavia sapere: nel mio Istituto di attuale titolarità nel quale insegno, ci sono anche tre docenti di sostegno che sono entrati di ruolo lo scorso anno scolastico 2015/2016 in quello stesso Istituto.

Questi docenti di sostegno saranno inseriti anche loro in coda come me nella graduatoria interna, o no? Inoltre ci sono due docenti titolari in altre provincie che hanno ottenuto assegnazione provvisoria nel mio stesso Istituto. Questi ultimi saranno anche loro inseriti in coda nella graduatoria del mio Istituto oppure dovranno presentare domanda per inserimento nella graduatoria del loro istituto di titolarità per poi chiedere ancora una volta l’eventuale assegnazione? Ringraziandovi anticipatamente per la consulenza che vorrete prestarmi, porgo affettuosi saluti.

Giovanna Onnis – Gentilissimo Carmelo,

in base a quanto prevede la normativa i docenti “ultimi arrivati” nella scuola saranno inseriti in coda nella graduatoria interna di istituto a prescindere dal punteggio.

Rientrano in questa categoria i docenti immessi in ruolo lo scorso anno 2015/16 su sede provvisoria che hanno avuto l’assegnazione della sede definitiva con la mobilità 2016/17 acquisendo titolarità su scuola o su ambito e, in quest’ultimo caso, hanno ricevuto nella scuola incarico triennale.

Anche tu, come docente neo-trasferito nella scuola sarai inserito in coda nella graduatoria.

I docenti in assegnazione provvisoria, invece, non faranno parte della graduatoria interna della scuola di servizio, ma saranno inseriti nella graduatoria della scuola di titolarità.

Nella graduatoria relativa al sostegno della tua scuola di titolarità, sarete, quindi in quattro docenti ad essere collocati in coda e la vostra posizione sarà ordinata in base al punteggio, per cui, diventerà soprannumerario il docente con punteggio inferiore. A parità di punteggio avrà priorità il docente con maggior età anagrafica

ads