Trasferimento interprovinciale sul sostegno: inizia un nuovo vincolo quinquennale?

Giovanna  – Gentilissimi, vi scrivo in merito a quanto riportato nell’art. 23, c.3 dell’ipotesi di CCNI, dove si dice che “I docenti di sostegno che ottengono il trasferimento interprovinciale su posto di sostegno, qualora nella provincia di destinazione vi sia esubero di organico su posti comuni, hanno l’obbligo di permanere sul posto di sostegno per un quinquennio”; prendiamo ad esempio il mio caso: una docente di sostegno, a cui mancano soli tre anni per la decadenza del vincolo, che chiede ed ottiene il trasferimento interprovinciale sul sostegno, qualora si verificassero gli esuberi di cui sopra nei successivi tre anni, si vedrebbe rinnovato il vincolo dei cinque anni a prescindere dalla scadenza, quindi a partire dall’anno del trasferimento? Vi ringrazio anticipatamente per l’eventuale risposta.

Giovanna Onnis – Gentilissima Giovanna,

la risposta è affermativa , ne abbiamo parlato in questo articolo

http://www.orizzontescuola.it/mobilita-vincolo-quinquennale-su-sostegno-come-si-calcola-ci-sono-novita/

L’art. 23 da te citato è molto chiaro in proposito e in presenza di esuberi nella provincia di nuova titolarità il docente che ha ottenuto il trasferimento sul sostegno da altra provincia sarà tenuto a conteggiare un nuovo vincolo quinquennale a decorrere dall’anno scolastico in cui ha ottenuto il trasferimento

ads