Organico 2017/18 – COE o spezzone residuo? Sarà l’USP a definirlo

Corrada – Sono docente di ruolo su posto di sostegno AD00 18 ore con titolarità su scuola. Quest’anno potrei risultare soprannumeraria in quanto vengo a perdere 9 ore di sostegno. Il mio dubbio è questo: se nella mia scuola di attuale titolarità rimangono 9 ore, ho diritto al completamento delle rimanenti altre 9 ore su un’altra scuola, formando così una cattedra COE, oppure sono dichiarata ugualmente soprannumeraria indipendentemente dalle ore che rimangono nella scuola di titolarità, con conseguenza di essere trasferita d’ufficio oppure di dover fare domanda di trasferimento condizionata nella stessa provincia?  Grazie, attendo risposta.

Giovanna Onnis – Gentilissima Corrada,

è ancora prematuro stabilire quale potrà essere la tua situazione.

Per dare risposta certa è, infatti, necessario conoscere l’organico della tua scuola di titolarità per il prossimo anno scolastico.

L’organico viene predisposto annualmente dall’Ufficio Scolastico Provinciale che costituisce anche le Cattedre Orario Esterne stabilendo per ciascuna la sede principale e la sede o le sedi di completamento.

Nel tuo caso, quindi, potrebbero verificarsi due situazioni con conseguenze per te diverse:

1- L’USP costituisce in organico una COE 9+9 che ti consente di conservare la tua titolarità nella scuola e di lavorare su una cattedra con completamento esterno

2- In organico rimane uno spezzone di 9 ore che non ti consente di conservare la tua titolarità nella scuola. Sarai, quindi, dichiarato soprannumerario e dovrai presentare domanda di trasferimento

Potrai, quindi, verificare quale sarà la situazione che si concretizzerà solo dopo la pubblicazione dell’organico