Chiamata diretta: il servizio svolto nelle scuole paritarie deve essere considerato esperienza formativa professionale

Monica – Gentilissima Lalla, so di porvi spesso le domande più disparate, ma siete gli unici a rispondere con chiarezza e competenza ad ogni mio quesito.

Ormai è chiaro che il servizio pre-ruolo svolto nelle scuole dell’infanzia paritarie non sarà valutato ai fini della mobilità, per il perpetrare di una discriminazione da parte del governo nei confronti di una minoranza di poveri docenti come me, ma vorrei un consiglio.

Se ho capito bene i sindacati ed il Miur non stanno trovando l’accordo per firmare la mobilità, il punto cruciale è sulla chiamata diretta, in quanto non vengono esplicitati criteri di valutazione trasparenti ai fini della graduatoria interna d’istituto, criteri come l’anzianità di servizio.

Allora mi chiedo se valga comunque la pena inserire gli anni di servizio svolti nella scuola paritaria, anche se non daranno alcun punteggio, ma mostreranno alla commissione esaminatrice del collegio docenti o il preside stesso, il fatto che il docente abbia comunque 15 anni di servizio ed esperienza, anche se sono stati svolti in una scuola paritaria!

Perché chi abbia un minimo di conoscenza delle scuole paritarie, sa bene quante ore in più si facciano rispetto agli statali e la qualità di queste scuole. Questa esperienza formativa professionale potrà non valere nulla ai fini della ricostruzione di carriera e potrà non dare punteggio ai fini della mobilità, ma non può essere annullata!!! In attesa di una sua gentile risposta.

risposta – gent.ma Monica, la domanda di mobilità non sarà quella che il Dirigente Scolastico o la commissione valutatrice delle richieste leggerà. Pertanto, la domanda di mobilità va compilata correttamente secondo le indicazioni contenute nel CCNI (anche se ti intestardissi ad inserirlo in ogni caso non sarebbe quello ad avvantaggiarti per la chiamata diretta, in quanto il Preside non vede questa domanda).

Quando avrai ottenuto il trasferimento su ambito territoriale e dovrai seguire la procedura per la chiamata diretta, dovrai ripresentare una nuova domanda. Non sappiamo ancora se ci sarà un modello predefinito, per cui non sappiamo se ci sarà o meno uno spazio per l’indicazione del servizio.