Trasferimento e disabilità personale

Anna  – Buona sera, sono un’insegnante che l’anno scorso ha ottenuto là titolarità su ambito 27 (provincia di Monza)e assegnata d’ufficio alla scuola attuale. Io risiedo in provincia di Milano ambito 24, precisamente a Basiano e a febbraio 2017 mi è stata riconosciuta disabilità grave legge 104 art. 3 comma 3. Vorrei presentare domanda di mobilità per avvicinarmi: per far valere la precedenza quali posti posso richiedere? Posti in scuole Su ambito 27 mobilità provinciale o posti in scuole su ambito 24 mobilità interprovinciale? I posti sono quelli effettivamente vacanti o posso richiedere posti assegnati a docenti con incarichi triennali? Vi ringrazio tanto per la cortese risposta.

Paolo Pizzo – Gentilissima Anna,

rientri nel punto III dell’art 13/1 del CCNI ovvero precedenza per disabilità personale.

È valida sia nei trasferimenti provinciali che interprovinciali. In ogni caso si può usufruire di tale precedenza solo all’interno e per la provincia in cui è ubicato il comune di residenza.

Bisognerà prioritariamente indicare almeno una scuola del comune di residenza oppure l’ambito che comprende o è compreso nel comune di residenza in caso di preferenza per ambito. Dopo la prima preferenza di scuola o di ambito relativa a detto comune può essere indicata altra preferenza di scuola o di ambito relativa ad altro comune della provincia.

Qualora nel comune di residenza non vi siano sedi esprimibili andrà indicato per prima la sede del comune viciniore secondo le attuali prossimità, nel caso quest’ultima sia in altro ambito, il primo ambito indicato dovrà essere quest’ultimo.

Per “sedi esprimibili” si intende l’esistenza nel comune di una istituzione scolastica corrispondente al ruolo di appartenenza dell’interessato, a prescindere dall’effettiva vacanza di un posto o di una cattedra assegnabile per trasferimento al medesimo.

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads