Bonus 500 euro, scadenze per autocertificazione spese tra il 1° settembre e il 30 novembre 2016

Paola – Ho effettuato da tempo il mio primo accesso, come da indicazioni, alla piattaforma CARTA DEL DOCENTE (SPID), stampando l’autocertificazione della somma spesa tra settembre e novembre 2016, la cifra risulta scalata dal totale ma a questo punto il mio esborso è doppio (somma spesa al momento dell’effettivo acquisto e sottrazione virtuale sulla carta). Mi sarà fatto un doppio rimborso? Il tutto è davvero poco funzionale e molto limitante (niente abbonamenti a giornali e riviste, pochi musei, piccole librerie escluse a tutto vantaggio dei colossi, devi programmare prima dove e cosa acquistare), lo scorso hanno ho speso tutto in un attimo e ho visitato musei e gallerie di mezza Italia. Peccato.

risposta – naturalmente il rimborso sarà solo uno, quello relativo all’autocertificazione che entro il 20 maggio 2017 dovrà essere presentata in segreteria. Non concordiamo con la lamentela, in quanto se è vero che al momento i soldi non sono stati rimborsati, un doppio rimborso non avrebbe senso. Bonus docenti 500 euro, date e modulo per rimborso spese settembre-novembre 2016. Possibile ritirare istanza per avere di nuovo somma intera

Concordiamo invece sulle lamentele relative alle limitazioni che la piattaforma impone, sia per il limitato numero di esercenti che aderisce, sia per la macchinosità della procedura. Il Miur dovrebbe prendere atto di queste criticità e cercare di superarle, ma al contrario il fatto che quest’anno il bonus non sia stato ancora speso sembra quasi una “colpa” che ricade sugli insegnanti. E quando nessuno se lo aspettava il Ministro ci rassicura che “comunque per quest’anno il bonus rimarrà”. Bonus 500 euro docenti. Fedeli: “resta per quest’anno, poi capiremo quanto e come è stato utilizzato”

ads