Mobilità e richiesta di COE: questa indicazione non esclude le COI che saranno prese in considerazione prioritariamente

Eleonora –  In previsione della imminente domanda di mobilità mi/vi chiedo: se, pur di avvicinarmi al comune di mia residenza, indicassi “COE”, come verrebbe intesa come solo COE, oppure anche COE? Quindi esprimere tale opzione esclude una cattedra interna? Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Eleonora,

la richiesta di cattedre orario esterne nella domanda di mobilità non determina l’esclusione delle cattedre orario interne, ma ti consente di avere un’opportunità in più nell’assegnazione della sede richiesta nel caso non dovessero esserci disponibilità di cattedre interne.

La richiesta di COE è aggiuntiva rispetto a quella relativa alle COI e non significa, quindi, che stai chiedendo solo COE.

Per ogni preferenza espressa, infatti, sarà  valutata prima la disponibilità di COI e dopo di COE e solo se non risulterà nessuna disponibilità il sistema passerà alla preferenza successiva.

Le modalità di assegnazione delle cattedre, sia nei movimenti a domanda sia nei trasferimenti d’ufficio, come chiarisce l’art.11 comma 6 dell’ipotesi di CCNI, sono, infatti, nell’ordine,  le seguenti:

a) le cattedre interne

b) le cattedre esterne con completamento nello stesso ambito

Come abbiamo chiarito nel nostro articolo, per il prossimo anno scolastico non sarà più possibile distinguere le COE nello stesso comune (opzione A lo scorso anno) dalle COE in comuni diversi (opzione B lo scorso anno), ma vi sarà solo una scelta riguardante le COE nello stesso ambito che risultano comprensive sia delle cattedre costituite con spezzoni nello stesso comune, sia di quelle costituite con spezzoni di comuni diversi

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads