Punteggio di continuità per i docenti ex-DOP: chiarimenti

Rossella – Gentile redazione, vorrei sapere se anche per gli ex DOP, come per gli ex DOS, il punteggio di continuità spetta a chi è diventato titolare nella scuola di servizio, in seguito all’ultima mobilità. Grazie, cordiali saluti

Giovanna Onnis – Gentilissima Rossella,

la risposta al tuo quesito è negativa.

La situazione dei docenti ex-DOS, infatti,  è differente rispetto a quella dei docenti ex-DOP.

Se per gli ex-DOS esiste la garanzia di valutare il punteggio di continuità maturato se la scuola di titolarità coincide con la scuola di servizio in utilizzazione degli anni immediatamente precedenti, non si può dire lo stesso per gli ex-DOP che potranno valutare il punteggio di continuità maturato nella scuola di precedente titolarità se sono nell’ottennio e se hanno presentato ogni anno domanda condizionata per il rientro,  a prescindere dalla scuola dove hanno di nuovo acquisito titolarità quest’anno.

Come chiariamo nel nostro articolo che ti invito a leggere,  “ Il punteggio di continuità valutabile per i docenti ex-DOP che hanno riacquistato titolarità su scuola o hanno acquisito titolarità su ambito quest’anno, è legato esclusivamente alla questione temporale, cioè se sono ancora nell’ottennio oppure lo hanno superato. Nel primo caso possono valutare tutto il punteggio maturato  se hanno presentato ogni anno domanda condizionata per il rientro nella scuola di precedente titolarità. Nel secondo caso perdono il punteggio precedentemente maturato e non possono valutare la continuità nella scuola avuta in trasferimento anche se è la stessa in cui hanno avuto utilizzazione lo scorso anno. Il corrente anno scolastico rappresenterà, quindi, per loro, il primo anno per poter iniziare a conteggiare il punteggio di continuità nella scuola di titolarità assegnata, punteggio valutabile l’anno prossimo nella graduatoria interna, dopo il completamento del primo anno di servizio nella scuola come titolari.