Trasferimento da sostegno a posto comune: quali conseguenze per il docente che ottiene il movimento richiesto?

M.Z. – Sono un’insegnante di sostegno nella scuola primaria, di ruolo dal 2013/2014. Vorrei passare sul posto comune, rimanendo nella scuola in cui sto lavorando. Esiste la possibilità di effettuare questo trasferimento? In che modo? Con quali rischi e cambiamenti contrattuali? Ringrazio per la disponibilità e il valido servizio che fornite.

Giovanna Onnis – Gentilissima M.Z.,

è possibile chiedere trasferimento da sostegno a posto comune per il docente che ha superato il vincolo quinquennale di permanenza nel sostegno.

Come insegnante immessa in ruolo nell’a.s. 2013/14, sei ancora nel quinquennio, essendo per te il corrente anno scolastico il quarto anno come docente in ruolo sul sostegno, quindi, per il prossimo anno, non potrai chiedere trasferimento su posto comune, movimento che potrai chiedere l’anno prossimo 2017/18 per l’a.s. 2018/19.

In seguito al trasferimento su posto comune non potrai più valutare doppio il servizio, sia pre-ruolo che di ruolo, svolto sul sostegno  e anche se il trasferimento da sostegno a posto comune  si verifica nella stessa scuola di titolarità, il movimento ottenuto determinerà l’interruzione della continuità e la perdita di tutto il punteggio maturato nella scuola come docente titolare sul sostegno.

ads ads