Mobilità 2017/18: nessuna modifica riguardante il vincolo quinquennale sul sostegno

Francesco – Ho letto tutte le vostre risposte circa l’argomento ma continuo ad avere questo dubbio. Sono stato assunto a settembre avendo vinto il concorso 2016 su sostegno. Sono in anno di prova. Le regole della mobilità 2017 mi permettono di chiedere il passaggio per insegnare la mia materia ? Grazie

Giovanna Onnis  – Gentilissimo Francesco,

le regole per la mobilità 2017/18 non prevedono novità per gli insegnanti di sostegno in relazione al vincolo temporale di permanenza su questa tipologia di posto.

Il vincolo quinquennale sul sostegno, infatti,  non è scomparso, ma risulta chiaramente confermato  nell’ipotesi di CCNI  dove nell’art.23 comma 7 si stabilisce che “il trasferimento ai posti di tipo speciale, ad indirizzo didattico differenziato e di sostegno comporta la permanenza per almeno un quinquennio a far data dalla decorrenza del trasferimento su tali tipologie di posti”.

Essendo stato immesso in ruolo nel corrente anno scolastico sei , quindi, nel vincolo quinquennale e potrai partecipare alla mobilità solo per posti di sostegno, come chiarisce il comma 9 del succitato art.23, “L’insegnante titolare di posto speciale o ad indirizzo didattico differenziato o di sostegno che non ha terminato il quinquennio di permanenza può chiedere il trasferimento solo per la medesima tipologia di posto ovvero per altra tipologia di posto speciale, di sostegno o ad indirizzo didattico differenziato per accedere alla quale possegga il relativo titolo di specializzazione

Ti faccio presente che potrai chiedere solo trasferimento e non passaggio di ruolo , anche se sul sostegno, in quanto non hai ancora superato l’anno di prova.