Domanda di trasferimento: ancora dubbi su eventuali conseguenze nel caso la richiesta non venga soddisfatta

Flavio -Ho capito che se io presentassi domanda di trasferimento (sono docente di secondaria di II grado) e questa non venisse accolta resterei titolare nella mia scuola attuale. Ma vorrei capire se –  in tal caso – subirei una decurtazione del mio punteggio nella graduatoria interna o andrei addirittura in coda, per il solo fatto di aver presentato domanda di trasferimento. Gradirei un vostro chiarimento in proposito. Cordialmente

Trasferimento e punteggio figli minori: l’età si valuta fino al 31 dicembre dell’anno in corso

Rosita  – Ho una figlia che a marzo del 2017 ha compiuto 7 anni e il sindacalista a cui mi sono rivolta ha attribuito 4 punti collocando mia figlia nella sezione Esigenze di famiglia “Numero di figli che non abbiano compiuto 6 anni di età”.  E’ corretta la suddetta valutazione? Grazie anticipatamente per la vostra disponibilità, mi togliereste un grosso dubbio.

Trasferimento su Cattedra Orario Esterna: la scuola di completamento prescinde dalle preferenze espresse nella domanda

Gabriella  – Sono un’insegnante di Arte nella scuola secondaria di primo grado. Chiedo, cortesemente, dei chiarimenti in merito alla casella n. 42 del modulo di trasferimento per il mio ordine di scuola. La richiesta di cattedre orario con completamento nell’ambito significa che le COE possono essere formate solo sulla  base delle preferenze scuola espresse dal richiedente e indicate nella domanda oppure che le COE possono essere formate  considerando le disponibilità di tutte le scuole dell’ambito e quindi prescindendo dalle preferenze scuola espresse dall’aspirante nella domanda? Grazie

Passaggio di ruolo: è possibile chiederlo più volte nel corso degli anni se si possiedono i requisiti

Maria – Sono una docente immessa in ruolo nel 2015 ( classe di concorso ex A050) in provincia diversa da quella di residenza. Da settembre 2016 sono in servizio con contratto triennale presso la stessa scuola dove ho svolto l’anno di prova. Presenterò domanda di mobilità interprovinciale per la classe di concorso di immissione in ruolo (ex A050) e contestualmente domanda di passaggio di ruolo dalla scuola secondaria di secondo grado alla scuola secondaria di primo grado ( per la classe di concorso ex A043). Mi chiedo : quale delle due domande avrà la precedenza nell’eventuale attribuzione del trasferimento? E inoltre , nel caso in cui dovessi ottenere il trasferimento per la scuola secondaria di primo grado , avrei ancora nei prossimi anni la possibilità  di chiedere il passaggio di ruolo per la scuola secondaria di secondo grado ? Grazie. Cordiali saluti

Mobilità e punteggio di ricongiungimento: non si valuta per preferenze analitiche su scuole dell’ambito di ricongiungimento, ma di altro comune

Daniele – Avrei un quesito relativo alla compilazione della domanda di mobilità. Il comune di ricongiungimento (nel mio caso al genitore) non contiene scuole di II grado. Nella domanda presente su Istanze Online si chiede di inserire un comune, che immagino sia a questo punto quello viciniore. La domanda è: se io nella lista delle preferenze non  inserissi scuole di quel comune viciniore (so che lì non ci sono cattedre) ma metto l’ambito X, i 6 punti mi vengono dati lo stesso per quell’ambito X? Posso anche inserire scuole afferenti ad altri comuni vicini dell’ambito X? In tal caso avrei comunque i 6 punti? Grazie mille per l’aiuto.

Trasferimento e preferenze analitiche: nessun obbligo per indicare un numero minimo di scuole nel comune di ricongiungimento

Leonarda – Sono un’insegnante di scuola primaria che quest’anno produrrà la domanda di trasferimento. Vorrei inserire tre scuole in Sicilia e due scuole a Piacenza città dove ho il ricongiungimento con mio padre.. Adesso mi hanno riferito che devo obbligatoriamente inserire tre scuole nel comune di ricongiungimento è solo due in Sicilia. È vero? Grazie per la risposta

Trasferimento e passaggio di ruolo: quale movimento prevale?

Edoardo – Sono una docente di ruolo sulla A043. con la mobilità 2017 vorrei chiedere contemporaneamente passaggio di ruolo sulla A051 e A050 e trasferimento in un’altra scuola media.  Se dovessi ottenere il trasferimento ma poi, subito dopo il passaggio ( visto che le date di pubblicazione si susseguiranno) quale prevarrà? Posso rinunciare al trasferimento e accettare il passaggio? Grazie mille per la disponibilità di sempre

Trasferimento da posto comune a sostegno: il docente non deve svolgere l’anno di prova

Paola – Chiedo cortesemente  se il trasferimento da me richiesto in data odierna da posto comune a sostegno (Scuola primaria) nell’ambito dello stesso comprensivo, comporta la necessità di superare un anno di prova (180 giorni) e relativa formazione. Tengo a precisare che sono entrata di ruolo nel 1982 su sostegno (sono in possesso del titolo di specializzazione) e sono transitata su posto comune negli anni ‘90. Poiché mi mancherebbero solo 2 anni al pensionamento, e ho sentito diversi pareri al riguardo, spero di non  dovermi sottoporre a tali obblighi.  In attesa di una vostra risposta chiarificatrice al riguardo, saluto cordialmente.

Mobilità 2017: ordine di valutazione delle domande. Chiarimenti

Giuliana – Sono una docente di sostegno in procinto di presentare domanda di trasferimento. Vorrei un chiarimento in merito all’ordine di preferenza esprimibile per le 5 istituzioni scolastiche richiedibili. Nello specifico, è possibile che indicando come prima preferenza la scuola A e come seconda la scuola B, e non trovando accoglienza la mia richiesta per la prima preferenza, ottenga il movimento nella scuola B un altro docente con meno punteggio di me ma che ha richiesto la B come prima preferenza? L’ordine di preferenza prevale cioè sul punteggio?  Vi ringrazio

Graduatoria interna di istituto: andrà in coda anche il docente “ultimo arrivato” per il quale sede provvisoria e sede definitiva coincidono

Valentina – Ho ottenuto passaggio di ruolo dalla primaria all’infanzia dal 01/09/2016 dopo 14 anni di servizio, sono quindi in coda alla graduatoria interna, e tra tutte le ultime sono quella con punteggio maggiore. Una collega assunta in ruolo da settembre 2015 e confermata in ruolo dopo l’anno di prova nel settembre 2016 con punteggio inferiore al mio, può avere una posizione superiore alla mia per il solo fatto di avere ottenuto la sede definitiva nello stesso istituto in cui ha sostenuto anno di prova? Questa coincidenza le dà diritto ad una precedenza anche solo come regolamento interno? Spero di essere stata chiara. Grazie

Graduatoria interna e ultimi arrivati

Dirigente scolastico – Si pone il seguente quesito: nella graduatoria interna d’istituto  per i perdenti posto sono presenti due docenti: 1)la prima è stata immessa in ruolo dal 01/09/2015 2)la seconda immessa in ruolo dal 01/09/2016 sono graduate entrambe nella graduatoria interna secondo il punteggio o la prima immessa in ruolo dal 01/09/2015 (indipendentemente da gli altri punteggi relativi al pre ruolo, titoli….) precede la seconda immessa in ruolo dal 01/09/2016. Si ringrazia per la collaborazione.

Vincolo triennale: in assenza di deroga, si valuta per la permanenza nella provincia di immissione in ruolo

M.G. –  Ammettiamo il caso in cui io resti per 3 anni nella scuola in cui sono stato immesso in ruolo. Dovessi poi chiedere trasferimento e andare in un’altra scuola di un’altra provincia, avrei di nuovo il vincolo triennale da rispettare? Una volta assolto il vincolo triennale a partire dall’immissione in ruolo, potrei chiedere domanda di trasferimento ogni anno? Grazie

Mobilità 2017: in base alle preferenze espresse il docente potrà acquisire titolarità su scuola o su ambito

Davide – Ho intenzione di inserire nella domanda di trasferimento 5 preferenze di scuola e un ambito territoriale. Nel caso non venisse soddisfatta nessuna delle mie preferenze su scuola e finissi, pertanto, nella procedura di chiamata dell’ambito territoriale, sarei alla fine comunque costretto ad accettare una scuola dell’ambito anche se nessuna di quelle che hanno un posto mi è gradita o comoda? Se non scelgo nessuna delle scuole verrò assegnato d’ufficio a una di esse? Oppure potrò rientrare sulla mia scuola originaria di titolarità? Grazie

Cattedra di potenziamento: se non confermata nel successivo triennio potrebbe determinare contrazione nell’organico della scuola

Elisabetta – Gentile redazione di Orizzonte Scuola vi scrivo da parte di una mia collega.
La collega in questione è stata assunta in fase A come potenziamento in musica presso la scuola secondaria di primo grado, vorrebbe capire se alla fine dei tre anni, rimane titolare su scuola o su ambito.

Domanda mobilità e punteggio di ricongiungimento: si valuta solo per scuole del comune di ricongiungimento o per l’ambito al quale il comune appartiene

Daniela – Gentilissima redazione, ho un quesito da porvi e spero in una vostra risposta esauriente. Sono una docente di sostegno che presta servizio nella scuola primaria in virtù del superamento del Concorso 2016. Sono titolare su un ambito che dista circa 200 km dalla mia provincia di residenza e pertanto vorrei provare a presentare domanda di trasferimento. Nei requisiti familiari chiederò ricongiungimento a mio padre però so già che nell’unica scuola del mio comune c’è già un perdente posto. Vorrei sapere se sono obbligata a inserire tra le preferenze proprio la scuola del mio comune o se posso evitare di inserirla. Vi prego cortesemente di fornirmi una risposta a questo quesito. Confidando nella vostra disponibilità, vi ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti

Trasferimento solo su Cattedre Orario Interne: non bisogna selezionare l’opzione “cattedre con completamento nell’ambito”

Lisa – Sono un’insegnante titolare su una scuola secondaria di I grado. La mia cattedra è una COE, essendo disponibili nella mia scuola di titolarità soltanto 9 ore. Sto considerando l’idea della domanda di mobilità al fine di ottenere una COI, ma vorrei avere la certezza di non vedermi invece trasferita in un’altra scuola-base, assegnata nuovamente su una COE. Mi confermi che per evitare questo è sufficiente non  mettere la spunta sull’ultima voce della domanda di mobilità, ovvero “L’aspirante, per le preferenze scuola, richiede anche cattedre orario con completamento nell’ambito”? Grazie mille per l’aiuto.

Scuole pareggiate e parificate

Maria – Salve, sono una docente di scuola d’infanzia immessa in ruolo nell’anno scolastico 2015/16, ho presentato istanza di ricostruzione di carriera, (qualche supplenza sporadica , due anni presso le scuola d’infanzia comunale, quattordici anni presso una scuola d’infanzia paritaria). Sono stata invitata diverse volte a modificare piccole incongruenze presenti nella domanda. Quando tutto sembrava risolto, mi è stato chiesto di ripresentare la domanda omettendo tutto il servizio prestato nella scuola d’infanzia paritaria. Vorrei sapere se devo assecondare tale richiesta  o pretendere che la non validità di tale servizio avvenga d’ufficio. Grazie