Maternità e retribuzione. Chiarimenti

Lorenza  – Buongiorno, sono un insegnante di scuola dell’infanzia e ho scoperto da poco di essere incinta. La ginecologa mi ha informato che per il mio lavoro è possibile il congedo anticipato per lavoro a rischio. Volevo sapere se per noi insegnanti è prevista la retribuzione al 100% per il periodo di astensione anticipata, o è solo al 80%. Non riesco a chiarirmi bene le idee.  Vi ringrazio anticipatamente per la risposta. Cordiali saluti.

Paolo Pizzo – Gentilissima Lorenza,

nel quesito non specifichi se sei docente a tempo indeterminato o determinato.

In ogni caso ti specifico che per il personale a tempo determinato gli effetti della indennità di maternità hanno validità sia se in costanza di rapporto di lavoro (accettazione e sottoscrizione del contratto), sia dopo il termine dello stesso (supplenza terminata ma inizio o continuazione del periodo di congedo obbligatorio/interdizione dal lavoro).

A tale personale spetta il 100% della retribuzione per il periodo di congedo (interdizione/obbligatoria) coperto da nomina, mentre nei periodi fuori copertura contrattuale è fatto salvo esclusivamente il diritto alla corresponsione della relativa indennità di maternità nella misura dell’80% dell’ultimo stipendio relativo all’ultimo contratto.

Se, invece, sei docente a con contratto a tempo indeterminato, tutto il periodo è retribuito per intero

Posted on by nella categoria Maternità e Paternità
Versione stampabile
ads ads