Graduatorie ATA: il servizio prestato presso l’IPAB non è valutabile

 

Antonella – Buongiorno.Sono una collaboratrice scolastica in prima fascia presso ust di Vicenza. Nel 2009 ho iniziato in qualità’ di collaboratrice scolastica per la prima volta anche se già’ inserita in qualità di assistente amministrativa con 23 mesi di servizio. Mi è’ stato eseguito il controllo dei titoli come da normativa: tanta la mia sorpresa poiché’ un servizio di dieci anni prestato negl’ anni passati presso un’ ipab non mi è stato più valutato.

Motivazione: ipab non è comune, comunità montana, regione, stato, provincia.
È’ possibile che nel frattempo la normativa sia cambiata e possa inserirla nel prossimo rinnovo in scadenza il 12 aprile? Grazie anticipatamente

di Giovanni Calandrino – Gentilissima Antonella, il servizio da valutare è solo quello prestato alle dirette dipendenze delle Amministrazioni Statali o EE.LL, cioè il servizio che determina un rapporto di lavoro mediante la stipula di contratti sottoscritti ai sensi di specifiche norme contrattuali del CCNL dei richiamati comparti , nonché quello relativo a periodi di servizio coperti da contratto individuale di lavoro a tempo indeterminato o determinato ai sensi dell’art. 25 e 44 del C.C.N.L. 2006/09 del comparto scuola, sottoscritto il 29.11.2007.

Le IPAB sono organismi di diritto pubblico istituiti con regio decreto n. 2841 del 1923, pertanto il servizio prestato alle dipendenze di questi organismi non rientra tra i criteri sopraenunciati.