Organico dell’autonomia: cattedre di diritto e di potenziamento, l’assegnazione spetta al dirigente scolastico

Giorgia – Sono un’insegnante attualmente nella scuola secondaria di secondo grado. Ho ottenuto, con la mobilità dello scorso anno, il passaggio di ruolo in fase A , dal sostegno secondaria di primo grado a scienze motorie secondaria secondo grado. ( sono di ruolo dal 2010) e sono finita sul potenziamento. Volevo capire se, in caso di pensionamento di un collega all’interno dello stesso istituto, io ho diritto a scivolare sulla cattedra o se in caso di trasferimenti in entrata di esterni io sono destinata a rimanere sul “potenziamento”?


Inoltre, occorre fare domanda di mobilità per passare dal potenziamento alla cattedra?
Poi approfitto per chiedere un’altra cosa, nel caso in cui provassi a chiedere il trasferimento, sarebbe possibile indicare solo le 5 scuole ? Che cosa accadrebbe se non mi venissero accettate le richieste? Grazie in anticipo

Giovanna Onnis – Gentilissima Giorgia,

la cattedra di potenziamento nella quale presti servizio fa parte dell’organico dell’autonomia della scuola e tu risulti titolare in tale scuola in seguito a passaggio di ruolo, a prescindere dalla cattedra che occupi attualmente.

Non sei vincolata, quindi, alla permanenza sulla cattedra di potenziamento e potresti ottenere il prossimo anno l’assegnazione della cattedra di diritto che si libererà in seguito a un pensionamento.

L’assegnazione delle cattedre (diritto o potenziamento), infatti, è a discrezione del dirigente scolastico, sentito il Collegio Docenti e tenendo conto dei criteri stabiliti dal Consiglio di Istituto,  e per passare dal potenziamento a cattedra di diritto non dovrai presentare, conseguentemente, nessuna domanda di mobilità con la quale si chiede di modificare la scuola di titolarità.

Se deciderai in ogni caso di presentare domanda di trasferimento potrai esprimere un totale di 15 preferenze tra le quali potrai indicare fino a 5 scuole e se non hai interesse a chiedere anche ambiti territoriali o intere provincie potrai limitare la tua scelta alle sole preferenze analitiche sulle 5 scuole.

Se non sarai soddisfatta nella tua richiesta non otterrai il trasferimento e rimarrai nella scuola di attuale titolarità

Posted on by nella categoria Varie
Versione stampabile
ads ads