Diritto alla pensione anticipata, secondo i requisiti ordinari previsti dalla L. 214/2011 – nel 2030

Alessia  – Buonasera, sono insegnante primaria a tempo inderminato dal 1.9.1986 (nessuno servizio pre-ruolo). Ho usufruito di un giorno di aspettativa nel 1996 (gentile concessione del D.S. di allora) per motivi personali. Nata nel gennaio 1966, vorrei sapere quanti anni di lavoro mi aspettino, sia nella prospettiva di una pensione per età, sia per anzianità di servizio. Grazie per la cortese attenzione. Distinti saluti

FP – Gentile Alessia,

in riferimento alla sua richiesta, considerata la sua anzianità contributiva e la sua età anagrafica, matura il diritto alla pensione anticipata, secondo i requisiti ordinari previsti dalla L. 214/2011 – nel 2030.

Si precisa che dal 2019 i requisiti pensionistici sono previsionali e pertanto potrebbero subire delle variazioni.