Docente trasferito a domanda condizionata: ha precedenza per il rientro nella scuola di ex-titolarità

Claudia – Sono una docente di sostegno di scuola  dell’infanzia entrata di ruolo nel 2014. L’anno scorso ho dovuto fare domanda di trasferimento condizionata perché sono risultata soprannumerario. Nell’anno scolastico in corso mi trovo di nuovo a lavorare nella stessa scuola perché a luglio ho fatto domanda di utilizzazione.  Vorrei tornare ufficialmente nella scuola di ex titolarità. C’è questa possibilità come negli anni precedenti alla riforma o rientro anche io  nel calderone degli ambiti?  Grazie mille.

Giovanna Onnis – Gentilissima Claudia,

potrai sicuramente chiedere per il prossimo anno il rientro nella scuola di precedente titolarità  presentando domanda condizionata e inserendo, quindi, la scuola come prima preferenza.

Questa possibilità  rappresenta per te una precedenza, come prevede l’ipotesi di CCNI, art. 13 comma 1 parte II che riguarda il personale trasferito d’ufficio negli ultimi otto anni richiedente il rientro nella scuola o istituto di precedente titolarità, che è proprio il tuo caso.

Se non potrai essere soddisfatta nella richiesta rimarrai nella scuola dove sei stata trasferita come soprannumeraria e dove hai, acquisito, quindi, la titolarità e non sarai coinvolta negli ambiti territoriali.

Ti ricordo che il diritto al rientro con precedenza nella scuola di ex-titolarità, in base alla normativa vigente, lo conservi per otto anni, se ogni anno presenterai domanda condizionata per il rientro

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads