Precedenza nel trasferimento con legge 104 per assistenza coniuge: è indispensabile le connotazione di gravità (art.3 comma 3)

Michela  – Sono docente di ruolo sul sostegno nella scuola secondaria di secondo grado. Mi appresto a presentare domanda di trasferimento e vorrei tornare nella mia città di residenza. A mio marito è stata riconosciuta la legge 104 art.3 comma 1 non rivedibile con invalidità 80%. Posso avere una precedenza per tornare nel comune di residenza? Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Michela,

purtroppo per te non ti spetta nessuna precedenza.

Per usufruire della precedenza  legata alla legge 104 per assistenza al coniuge disabile è indispensabile la connotazione di gravità che è “certificata” dall’art.3 comma 3 della legge 104, mentre tuo marito ha l’art.3 comma 1 che non da diritto ad alcuna precedenza nel trasferimento.

Per il ricongiungimento al coniuge, nella domanda di trasferimento, potrai  usufruire di 6 punti nel suo comune di residenza, ma senza precedenza.

ads