Mobilità e corso serale: il docente interessato deve fare esplicita richiesta

Mario  – Gentile redazione, sono un docente di secondo grado in utilizzazione nella mia provincia per ore sei al diurno nel liceo e per le restanti ore 12 presso un IIS- corso serale. Dovendo presentare domanda di mobilità vorrei chiederti se, il corso serale ha un proprio codice da indicare oppure posso indicare il codice del IIS corso diurno, di cui il serale fa parte,  barrando quindi in questo caso l’opzione, nella domanda di scelta di corso serale. La vostra risposta è per me importante al fine di distribuire meglio le opzioni delle 15 scuole da indicare. Infatti, se il corso serale rappresenta un opzione  di scelta ( di cui intendo approfittarne) non mi diminuisce il numero di 15 indicazioni sedi.  Resto in attesa di una vostra cortese risposta e ringrazio anticipatamente

Giovanna Onnis – Gentilissimo Mario,

l’unificazione dei codici meccanografici all’interno di un IIS con organico unico per tutti gli indirizzi presenti, non coinvolge i corsi serali che rimangono identificati da codice meccanografico autonomo.

Se chiede l’IIS con il codice meccanografico unificato stai chiedendo tutti gli indirizzi del corso diurno, ma non il corso serale che ti interessa.

Se, quindi, hai interesse ad essere  trasferito in un corso serale specifico  devi inserirlo tra le 15 preferenze con dizione in chiaro e relativo codice.

L’opzione di scelta prevista nel modulo domanda nella casella 42, dove si chiede la disponibilità per l’istruzione per gli adulti, riguarda le sedi esplicitamente indicate nelle preferenze e in particolare le preferenze su ambito o su provincia. Con questa indicazione il sistema, all’interno dell’ambito o provincia richiesta, prenderà in considerazione anche i corsi serali, altrimenti valuterà solo le disponibilità per corso diurno

 

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads