Punteggio di continuità: come si valuta in un IIS dopo l’unificazione dell’organico?

P.V. – Insegno in un Istituto d’Istruzione Superiore che comprende un ITC, un ITIS e un ITG.
Nell’ a. s. 2015/16, dopo 16 anni di titolarità nell’ITC  ho ottenuto, a mia domanda (non ero soprannumerario, ma temevo di diventarlo negli anni seguenti), il trasferimento dall’ organico ITC a quello dell’ ITIS (Con la dicitura “Precedenza nell’ambito dello stesso Istituto”).

Vi scrivo per chiarirmi un dubbio: in seguito alle nuove regole ed all’istituzione dell’organico unico, avendo comunque di fatto insegnato nello stesso istituto che ora comprende un unico codice I.I.S., nella prossima graduatoria interna devo continuare a considerare i precedenti 16 anni di servizio nell’ITC come prestati in altra scuola dello stesso Comune (da valutare un punto per anno,  come sostiene l’impiegato della segreteria della mia scuola) o posso considerarli come servizio continuativo nello stesso istituto (due punti per i primi cinque anni e tre per ciascuno dei successivi)?   La lettura della nota 5 dell’allegato 2 del recente Contratto sulla mobilità mi sembrerebbe favorevole all’ipotesi della continuità in istituto o mi sbaglio? (“…  non costituisce soluzione di continuità l’introduzione dell’organico unico dell’autonomia, con l’automatica attribuzione della titolarità su codice unico in tutte le situazioni in cui era distinto...).  In viva attesa di una Vs. risposta, ringrazio anticipatamente ed invio cordiali saluti.

Giovanna Onnis – Gentilissimo P.V.,

ha ragione l’impiegato della segreteria della tua scuola.

Il trasferimento volontario ottenuto nell’a.s. 2015/16, quindi prima dell’unificazione dell’organico nell’IIS , ti ha fatto perdere tutto il punteggio di continuità maturato nell’indirizzo in cui eri titolare.

La nota 5 della tabella di valutazione, nella parte da te citata si riferisce ai docenti che da titolari in un indirizzo acquisiranno il prossimo anno titolarità nell’intero istituto in modo automatico  senza presentare alcuna domanda, quindi anche tu non risulterai più titolare nell’ITIS, ma nell’intero IIS.

Questo, però non significa che potrai riacquistare il punteggio di continuità perso in seguito alla mobilità volontaria.

A titolo di conferma dovresti considerare la parte successiva della nota 5 da te citata, dove si stabilisce chiaramente che “[…..] Il trasferimento ottenuto precedentemente all’introduzione dell’organico tra plessi dello stesso istituto interrompe la continuità di servizio [……]”.

Quindi mi dispiace ma non potrai valutare nella graduatoria interna i 16 anni di servizio svolti nell’ITC anche se appartenente allo stesso IIS di titolarità.

Potrai riferire il punteggio solo al comune essendo questo rimasto invariato, quindi 1 punto per ogni anno.

Posted on by nella categoria Varie
Versione stampabile
ads ads