Bonus 500 euro: utilizzare soldi dello scorso anno e di questo per acquistare un unico pc

Walter – Sono un insegnante che ha ricevuto l’accredito del bonus di 500 euro per il precedente anno scolastico, 2015/2016 a dicembre e poi ho regolarmente i 500 euro della carta docente per l’anno scolastico 2016/2017…entrambi devono essere spesi entro il 31 agosto 2017…posso comprarmi un pc, ad esempio, da 800 euro, pagandolo generando un buono da 500 euro con la carta docente del corrente anno scolastico e poi mettendoci 300 euro del bonus da 500 euro che mi è stato accreditato a dicembre? Grazie

risposta – sì, a nostro parere è possibile. Non riteniamo infatti che interessi qualcuno se tu con il bonus acquisti una parte di prodotto o intero. D’altronde se un docente avesse deciso di comprare un bene – tra quelli che rientrano nell’elenco dei prodotti che è possibile rendicontare – a rate, sarebbe possibile che una rata fosse coperta con il bonus dello scorso anno e una con quella di quest’anno.

Va detto però che se è vero che il bonus dell’a.s. 2015/16 va speso entro il 31 agosto 2017 per non perderlo, non è così per quello dell’a.s. 2016/17. Se non lo si spende, o non lo si spende per intero, la cifra rimanente si cumulerà con quello che sarà eventualmente erogato nell’a.s. 2017/18.

Leggiamo infatti nel DPCM 28 novembre 2016 “Le somme non spese entro la conclusione dell’anno scolastico di riferimento sono rese disponibili nella Carta dell’anno scolastico successivo, in aggiunta alle risorse ordinariamente erogate.

Le somme non rendicontate correttamente o eventualmente utilizzate per spese inammissibili sono recuperate a valere sulle risorse disponibili sulla Carta con l’erogazione riferita all’anno scolastico successivo.”

Discorso diverso invece per il bonus 2015/16.

Le somme dell’a.s. 2015/16 non spese entro il 31 agosto 2016

Devono essere improrogabilmente utilizzate e rendicontate entro il 31 agosto 2017, nel rispetto delle modalita’ previste dal decreto del Ministro dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, n. 642 del 9 agosto 2016. Le predette somme, non rendicontate al 31 agosto 2017, saranno recuperate a valere sull’erogazione dell’anno scolastico 2017/2018 e le somme non rendicontate correttamente o eventualmente utilizzate per spese inammissibili sono recuperate a valere sulle risorse disponibili sulla Carta con l’erogazione riferita all’anno scolastico successivo.

ads ads