Graduatoria interna di istituto: andrà in coda anche il docente “ultimo arrivato” per il quale sede provvisoria e sede definitiva coincidono

Valentina – Ho ottenuto passaggio di ruolo dalla primaria all’infanzia dal 01/09/2016 dopo 14 anni di servizio, sono quindi in coda alla graduatoria interna, e tra tutte le ultime sono quella con punteggio maggiore. Una collega assunta in ruolo da settembre 2015 e confermata in ruolo dopo l’anno di prova nel settembre 2016 con punteggio inferiore al mio, può avere una posizione superiore alla mia per il solo fatto di avere ottenuto la sede definitiva nello stesso istituto in cui ha sostenuto anno di prova? Questa coincidenza le dà diritto ad una precedenza anche solo come regolamento interno? Spero di essere stata chiara. Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima  Valentina,

la collega di cui parli non ha diritto ad alcuna precedenza nei tuoi confronti e non può esserci nessun regolamento interno alla scuola che possa prevedere questo.

La collega, come te,  risulta ultima arrivata nella scuola, in quanto ha ottenuto sede definitiva quest’anno in seguito alla mobilità dopo l’anno di prova.

Non ha nessuna influenza il fatto che l’anno di prova sia stato svolto nella medesima scuola, poiché si trattava in ogni caso di sede provvisoria e la docente, infatti, non è stata inserita l’anno scorso nella graduatoria interna della scuola proprio perché era su sede provvisoria.

Quindi come docenti arrivate ambedue quest’anno nella scuola, in seguito a passaggio di ruolo per te e a trasferimento per la collega, sarete collocate in coda e, in seguito ad un’eventuale contrazione nell’organico,  rischierà di diventare soprannumeraria chi, fra voi due in coda, avrà punteggio inferiore.

L’ultima in graduatoria risulterà, quindi, la tua collega in quanto, come dici, ha un punteggio inferiore al tuo

Posted on by nella categoria Graduatorie interne di istituto (docenti di ruolo)
Versione stampabile
ads ads