Mobilità 2017: ordine di valutazione delle domande. Chiarimenti

Giuliana – Sono una docente di sostegno in procinto di presentare domanda di trasferimento. Vorrei un chiarimento in merito all’ordine di preferenza esprimibile per le 5 istituzioni scolastiche richiedibili. Nello specifico, è possibile che indicando come prima preferenza la scuola A e come seconda la scuola B, e non trovando accoglienza la mia richiesta per la prima preferenza, ottenga il movimento nella scuola B un altro docente con meno punteggio di me ma che ha richiesto la B come prima preferenza? L’ordine di preferenza prevale cioè sul punteggio?  Vi ringrazio

Giovanna Onnis – Gentilissima Giuliana,

le domande di mobilità, a parità di condizioni e precedenze, vengono valutate in base al punteggio e per ogni domanda verrà valutato l’ordine delle preferenze.

Se non potrai essere accontentata per la prima preferenza su scuola A, il sistema scorrerà, quindi,  l’elenco nell’ordine da te indicato.

Se ci sarà disponibilità nella scuola B, da te richiesta come preferenza successiva, questa verrà assegnata a te e non alla collega che ha chiesto questa scuola come prima preferenza, ma, avendo un punteggio inferiore al tuo, la sua domanda verrà valutata successivamente.

ads