Trasferimento e punteggio figli minori: l’età si valuta fino al 31 dicembre dell’anno in corso

Rosita  – Ho una figlia che a marzo del 2017 ha compiuto 7 anni e il sindacalista a cui mi sono rivolta ha attribuito 4 punti collocando mia figlia nella sezione Esigenze di famiglia “Numero di figli che non abbiano compiuto 6 anni di età”.  E’ corretta la suddetta valutazione? Grazie anticipatamente per la vostra disponibilità, mi togliereste un grosso dubbio.

Giovanna Onnis – Gentilissima Rosita,

il sindacalista al quale ti sei rivolta ha commesso un errore.

Nella casella da te citata, “Numero di figli che non abbiano compiuto 6 anni di età” , è possibile valutare con 4 punti i figli che compiono i 6 anni di età entro il 31 dicembre dell’anno in cui si presenta la domanda di mobilità, quindi per la mobilità 2017/18 si possono valutare con 4 punti i figli che compiono 6 anni entro il 31 dicembre 2017.

Nel tuo caso, mi sembra di capire che tua figlia ha superato questo requisito, avendo compiuto 7 anni nel mese di marzo 2017. Il punteggio che ti spetta è quello relativo alla voce successiva nel modulo domanda, cioè “Numero di figli di età superiore ai 6 anni, ma non superiore ai 18 […]”, quindi 3 punti e non 4

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads