Punteggio di continuità: non si valuta l’anno scolastico di immissione in ruolo su sede provvisoria

Maria – Sono una insegnate di scuola primaria assunta in ruolo nell’A.S.1999/2000 ma era l’anno di prova. Superato l’anno di prova ho dovuto, come tutti,  fare domanda per avere la titolarità su cattedra è sono rimasta nell’Istituto in cui stavo e che avevo chiesto come prima scelta. Quindi la domanda è: devo calcolare per la continuità nello stesso Istituto tutti e 17 gli anni di ruolo (dato che non mi sono mai spostata) o 16 dato che il primo anno era di prova? Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Maria,

il punteggio di continuità si valuta per il servizio continuativo prestato nella scuola di titolarità per la stessa classe di concorso e tipologia di posto.

L’anno scolastico 1999/2000, nel quale sei stata immessa in ruolo e durante il quale hai svolto l’anno di prova, è stato per te su sede provvisoria, quindi  la scuola in cui hai prestato servizio, anche se coincidente con la scuola che è diventata l’anno successivo la tua sede definitiva, non era la tua scuola di titolarità.

Potrai quindi valutare ai fini della continuità 16 anni e non 17 poichè dovrai escludere dal calcolo l’anno di immissione in ruolo per il motivo indicato

ads ads