Docente soprannumerario: non è obbligato a presentare domanda condizionata

Salvatore –  Volevo chiedere delucidazioni in merito ad una questione. Io ho già inoltrato domanda di trasferimento interprovinciale volontaria ( II grado posto comune)perché non voglio rimanere nell’ attuale provincia di titolarità.  Se risultassi sovrannumerario, ancora non lo so, nell’ attuale sede di titolarità  sono costretto a fare una nuova domanda di mobilità condizionata o no? E se non la facessi cosa potrebbe accadere? Grazie mille per la gentilezza e la professionalità con cui operate.

Giovanna Onnis – Gentilissimo Salvatore,

il docente soprannumerario non è obbligato a presentare domanda condizionata, che può essere solo una sua libera decisione determinata dalle sue esigenze.

Se hai inviato online domanda volontaria di trasferimento  questa rimarrà valida anche se sarai dichiarato soprannumerario e non presenterai domanda cartacea. La domanda inviata online potrà essere annullata solo da una tua domanda successiva come docente soprannumerario, ma se non presenti questa, rimane valida la domanda già inviata.

Ti faccio presente che se non potrai essere soddisfatto per le preferenze in altra provincia e non hai inserito preferenze nella provincia di titolarità, in caso di esubero sarai trasferito d’ufficio in una sede della tua provincia, non esistendo il trasferimento d’ufficio interprovinciale.

Posted on by nella categoria Varie
Versione stampabile
ads