Precedenze e preferenze nel modulo domanda. Chiarimenti.

Giusy – Buongiorno, Ho un quesito in merito alla precedenza spettante per coniuge di militare. Ho sempre saputo che per usufruire di qualsivoglia precedenza bisognava esprimere come prima preferenza quella del comune di trasferimento d’autorita’ del coniuge. Ora leggendo l’articolo 9 comma 11 dell’O.M. 221 del 12 aprile capisco che non necessariamente deve essere la prima delle 15 ma bensi’ la prima all’interno della provincia di trasferimento del coniuge militare. Quindi ipotizzando Milano di titolarita’, Taranto comune di trasferimento del marito militare e Lecce di residenza per entrambi posso mettere Lecce come prima scelta (scuole + ambiti) usufruendo dei 6 punti e Taranto (una scuola o intero ambito) a seguire usufruendo della precedenza? Come interpreto io, si puo’ fare basta che relativamente alla provincia di Taranto non inserisco scuole di altri comuni o altri ambiti prima. Cordiali saluti.

Paolo Pizzo – Gentile Giusy,

nell’O.M. è specificato che per “prima preferenza” si intende quella riferita al comune in cui si fruirebbe della precedenza ovviamente nel momento in cui si deve inserire la provincia di riferimento.

Pertanto, nel tuo caso, è corretto come hai interpretato:

Se la precedenza la fruisci per la provincia di Taranto, come prime preferenze puoi anche indicare scuole o ambiti relativi ad altre province; solo nel momento in cui inserisci preferenze di Taranto sei obbligata ad indicare come “prima” una scuola o l’ambito del comune in cui è stato trasferito tuo marito d’autorità.

ads