Graduatoria interna di istituto: punteggio di continuità per scuola e per comune di titolarità. Chiarimenti

Ornella – Gent. Redazione, chiedo informazioni ai fini della graduatoria interna per il punteggio di continuità nel rientro nell’ottennio Ho ottenuto il trasferimento nel 2014/15 con domanda condizionata, in quanto DOP dal 2011/12 a causa dell’accorpamento  del mio ex- istituto professionale  con l’attuale Istituto tecnico, situati entrambi nello stesso comune. Anche l’indirizzo professionale in cui insegnavo non c’è più. Da quando ho ottenuto il trasferimento nell’attuale Istituto Tecnico di titolarità non ho più prodotto domanda di trasferimento condizionata nel mio ex Istituto professionale perché:

1°- soddisfatta del trasferimento ottenuto nello stesso comune di titolarità

2°- perché appartenente allo stesso I.I.S e perché ovviamente non ci sono cattedre per la mia classe di concorso nella sezione professionale dell’I.I.S.

Ai fini della graduatoria interna la segreteria mi riconosce solo il punteggio nella continuità nel comune, un punto per ciascun anno, e non la continuità nell’istituto, sei punto per anno scolastico, perché dovrei aver continuato a  presentare domanda  di trasferimento condizionata nel mio ex istituto professionale anche se mancante dell’ indirizzo

Qual è la procedura per l’attribuzione del punteggio? Saluti e grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Ornella,

è corretto quanto sostiene la segreteria della tua scuola.

Il docente soprannumerario, trasferito a domanda condizionata, se è ancora nell’ottennio, per non perdere il punteggio di continuità maturato nella scuola di precedente titolarità, deve obbligatoriamente presentare per ogni anno dell’ottennio, domanda  condizionata per il rientro nella scuola.

Questa, però, purtroppo per te, non corrisponde alla tua situazione poiché, come affermi, dopo aver ottenuto il trasferimento nella scuola di attuale titolarità, che si trova nello stesso comune della precedente sede, non hai più presentato domanda condizionata per il rientro e questo ti ha fatto perdere tutto il punteggio di continuità maturato.

Come giustamente sostiene la segreteria della tua scuola per la graduatoria interna ti spetta il punteggio di continuità maturato nell’attuale scuola di titolarità a decorrere dall’a.s. 2014/15 (quindi 2 anni perché l’anno in corso non si valuta) e il punteggio di continuità nel comune per gli anni scolastici in cui hai prestato servizio nella scuola di precedente titolarità  poiché ubicata nello stesso comune della scuola in cui sei titolare attualmente.

Non ha nessuna influenza il fatto che le due scuole appartengano allo stesso IIS, ma tu non presentando domanda condizionata hai espresso tacitamente la tua volontà per non rientrare nella scuola perdendo, in tal modo, il diritto al rientro e alla continuità

ads ads