Graduatoria interna e punteggio continuità: la continuità nella scuola non si può cumulare, per lo stesso a.s., con la continuità nel comune

P.P. – Sono un docente a tempo indeterminato presso un Istituto Tecnico Statale. Avrei bisogno di un chiarimento (anche per esporre un eventuale reclamo da  effettuarsi entro 5 giorni) che riguarda la domanda di aggiornamento delle graduatorie interne (scheda per l’individuazione dei docenti soprannumerari), giacché la mia scuola ha pubblicato la graduatoria interna ed è sorto un dubbio circa l’attribuzione del punteggio relativo alla continuità nel Comune.

Premetto che ho ottenuto il trasferimento nell’attuale scuola di titolarità l’anno scorso e nel Comune di residenza ho precedentemente svolto altri 4 anni di continuità in un altro Istituto Tecnico Statale. Nella domanda, alla voce continuità nel Comune, ho dichiarato 5 anni (dunque 5 punti complessivi, considerando che per ogni anno viene attribuito un punto), calcolando 4 anni nella scuola di precedente titolarità più uno solo dell’Istituto di attuale titolarità. La segreteria, invece, ha ritenuto di attribuire solo 4 punti, perché sostiene che non sono cumulabili gli anni con la scuola di attuale titolarità, interpretando in tal direzione l’espressione “punteggio non cumulabile nello stesso anno con la continuità nell’attuale scuola” contenuta nella domanda. Sono nel torto o nella ragione, considerato che l’espressione “punteggio non cumulabile nello stesso anno con la continuità nell’attuale scuola” dovrebbe far riferimento solo all’anno in corso e non anche a quello precedente? Ringrazio anticipatamente e rivolgo cordiali saluti.

Giovanna Onnis – Gentilissimo P.P.,

la segreteria della tua scuola ha pienamente ragione e ti ha attribuito il punteggio di continuità che ti spetta.

Come stabilisce chiaramente la normativa e come esplicitato nella nota 5bis) della tabella di valutazione allegata al CCNI sulla mobilità 2017/18, non è possibile conteggiare due volte lo stesso anno scolastico ai fini del punteggio di continuità.

Se l’anno scorso eri titolare nella scuola attuale ti spettano nella graduatoria interna 2 punti per la continuità nella scuola, ma non potrai valutare, per lo stesso anno scolastico,  anche 1 punto per la continuità nel comune.

L’espressione da te citata, che è quanto stabilisce il CCNI, “punteggio non cumulabile nello stesso anno con la continuità nell’attuale scuola” è valida sempre e non, come erroneamente interpreti, solo per il corrente anno scolastico che essendo anno in corso, in ogni caso non si valuta.

Nella graduatoria interna di istituto ti spetta, quindi, il punteggio di 2 punti per continuità nella scuola (a.s.2015/16) + 4 punti per continuità nel comune (4 anni scolastici precedenti il 2015/16), come correttamente ti ha attribuito la segreteria.

 

Posted on by nella categoria Graduatorie interne di istituto (docenti di ruolo)
Versione stampabile
ads ads