Domanda condizionata per docente soprannumerario: garantisce l’assorbimento automatico nella scuola se si libera cattedra in fase di mobilità

Rossella – La docente arrivata questo a.s. 2016/17 con passaggio di ruolo nella mia scuola, usufruisce del beneficio della 104 ed ha fatto domanda di mobilità volontaria, conseguentemente io risulto essere soprannumeraria. Ora mi chiedo, se entrambe otteniamo il trasferimento, che succede?

Giovanna Onnis – Gentilissima Rossella,

ipotizzo che la collega arrivata quest’anno nella scuola abbia presentato domanda di trasferimento per scuole del comune di residenza del familiare disabile beneficiario della legge 104/92, per usufruire del diritto all’esclusione dalla graduatoria interna di istituto e ciò ha conseguentemente determinato la tua soprannumerarietà.

Come docente soprannumeraria presenterai domanda di trasferimento che potrai condizionare se il tuo desiderio è quello di rimanere nell’attuale scuola.

Condizionando la domanda, cosa che potrai fare rispondendo negativamente nella casella: “Il docente soprannumerario intende comunque partecipare al movimento a domanda?”, dichiari di voler annullare la tua domanda di trasferimento se nel corso dei movimenti dovesse liberarsi una cattedra nella tua scuola.

Se, quindi, la tua collega con 104 sarà soddisfatta nella sua domanda di mobilità volontaria e tu come soprannumeraria presenti domanda condizionata, la cattedra liberata dalla collega in seguito al trasferimento ti consentirà di essere riassorbita automaticamente nella scuola dove conserverai la tua titolarità

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads