Graduatoria interna e punteggio esigenze di famiglia. Chiarimenti

Scuola – Avrei necessità di un chiarimento relativo alle Esigenze di Famiglia nella graduatoria interna: Ad una docente, residente nella scuola di titolarità, separata con figlio di anni 9 anni residente col lei, ho attribuito punti 6 (per non allontanamento da genitori o figli indipendentemente dall’età’ del figlio) e punti 3 per figlio (fascia anni da 6 a 18)in quanto “I punteggi relativi ai figli valgono sempre (indipendente dalla residenza)”, per un totale di 9 punti. Ho valutato correttamente? Ringrazio anticipatamente Ass.te Amm.vo C.S.

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

è corretto.

I due punteggi fanno riferimento a due diverse lettere delle esigenze di famiglia, la lettera A per il ricongiungimento al familiare, la lettera C che assegna 3 punti per l’esistenza di figli con età superiore ai 6 anni ma inferiori ai 18.

Pertanto, la docente ha assegnati 9 punti perché si ricongiunge al proprio figlio (cosa possibile perché docente separata) e e perché il proprio figlio rientra nella valutazione del punto C.

A nulla rileva che trattasi della stessa persona sia al punto A che C.

Posted on by nella categoria Graduatorie interne di istituto (docenti di ruolo)
Versione stampabile
ads ads