Supplenze ATA: in caso di nomina va comunicato all’INPS, per la sospensione della disoccupazione

Gentile redazione di Orizzonte Scuola, sono un Collaboratore Scolastico in terza fascia ATA, e questo è il terzo anno scolastico che sto’ facendo varie supplenze saltuarie, più o meno lunghe. Finora, essendo un cassaintegrato, ogni qualvolta che facevo una supplenza, avvertivo la ditta dove lavoravo e contemporaneamente l’Inps (tramite un fax), in modo da segnalare il periodo in cui mi doveva essere sospesa la cassa integrazione. Ora, purtroppo, dal 14 maggio la mia ditta a chiuso per mancanza di lavoro protratta. Sto’ facendo domanda per l’indennità di disoccupazione; ora la mia domanda è questa: se mi capitasse di essere chiamato per qualche supplenza breve, posso continuare ad adottare la stessa procedura che ho adottato finora, vale a dire avvertire l’Inps tramite fax dei periodi in cui non ho diritto all’indennità, salvo poi riprenderla quando ho terminato il servizio? Grazie per la vostra gentile risposta!

di Giovanni Calandrino – Gentilissimo, in caso di accettazione e sottoscrizione di contratto lavorativo (anche se breve) come supplente ATA, si perde lo status di disoccupato e pertanto deve comunicare all’INPS la variazione della posizione lavorativa, come esattamente ribadisce lei stesso nel quesito.

Posted on by nella categoria Ata
Versione stampabile
ads