Graduatorie di istituto 2017/20, le regole per i diplomati magistrale

Christiana …sono molto confusa x quanto riguarda l aggiornamento seconda fascia e gae con riserva…io ho vinto il ricorso al TAR..devo aspettare la plenaria…il mio dubbio ? Non sono mai stata inserita in seconda fascia …vorrei cambiare la provincia della gae…ma non posso farlo ..perché non sono iscritta in seconda fascia….?????? Allora ho pensato di fare al contrario …iscrivermi seconda  fascia cambiando la provincia….ma mi hanno risposto che non si può fare ……???? Come devo comportarmi? In attesa di una vostra risposta porgo cordiali saluti

risposta – gent.ma Christiana, l’inserimento nelle GaE e nella I fascia delle graduatorie di istituto, anche se con riserva, ti vincola a determinate condizioni.

Una di queste è proprio il fatto che non puoi modificare la provincia di inserimento. Questo perchè al momento le GaE non si aggiornano e di conseguenza anche la I fascia di istituto, che alle GaE è direttamente collegata. Pertanto, la possibilità che ti offre il decreto n. 374 del 1° giugno 2014 è quella di iscriverti anche in II fascia (paracadute in caso di esito negativo del tuo ricorso), per assicurarti comunque la possibilità di supplenze, ma l’iscrizione può avvenire esclusivamente nella provincia in cui sei già iscritta.

Tale provincia rimarrà fissa per tutta la durata dell’aggiornamento, ossia il triennio 2017/20.

Ti indico i passi del decreto che riguardano la tua situazione. Si tratta dell’art. 4 comma 15 ” Gli aspiranti iscritti con riserva nelle graduatorie ad esaurimento e nelle correlate graduatorie di istituto di I fascia, ai fini del conferimento di supplenze da parte dei dirigenti scolastici, possono presentare domanda di inserimento in II o III fascia compilando i relativi Modelli A/1, A/2, A/2 bis, e B mantenendo in tal modo, oltre che l’inclusione con riserva in I fascia di istituto, l’inclusione a pieno titolo nelle altre fasce di pertinenza con i vincoli di cui all’articolo 5, comma 5, lettera d).”

e art. 5 comma 5 lettera d ” din ragione di quanto disposto dall’art. 1, comma 10 bis, del Decreto Legge 30 dicembre 2015 n. 210, convertito in Legge 25 febbraio 2016 n. 21, gli aspiranti di II e III fascia delle graduatorie di istituto, che risultino inseriti anche in I fascia, non potranno sostituire le istituzioni scolastiche, ivi inclusa la scuola capofila, neppure ai fini dell’inserimento in II e/o III fascia, ma potranno aggiornare i punteggi nella II e III fascia. Tali aspiranti dovranno confermare con il modello B, per la II e/o III fascia le stesse sedi già indicate nel precedente triennio anche per la I fascia, salvi gli effetti del dimensionamento, e necessariamente per la stessa provincia di iscrizione, ai sensi dell’art. 5 comma 6 del Regolamento. I soggetti già collocati nelle graduatorie di I fascia delle graduatorie di istituto e che chiedono l’iscrizione in II e/o III fascia per un insegnamento non impartito nelle sedi già espresse all’atto del precedente aggiornamento, possono sostituire, nella stessa provincia di iscrizione della I fascia, una o più istituzioni scolastiche esclusivamente per i nuovi insegnamenti per i quali si chiede l’iscrizione in II e/o III fascia, mentre non è consentito cambiare sedi di I fascia qualora nelle stesse tali insegnamenti risultino già impartiti.”

Discorso diverso invece se sei inserita in GaE ma non in I fascia (c’è anche questa situazione), in quanto in questo caso non sei vincolata ad una provincia che per le graduatorie di istituto non hai ancora scelto.

Posted on by nella categoria Graduatorie di Istituto (docenti precari)
Versione stampabile
ads ads