Supplenze: messa a disposizione docente di ruolo

Mauro – Un docente di ruolo sulla classe di concorso A043 (ripeto: di ruolo) può presentare domanda di messa a disposizione per la classe di concorso A050? Qualora il docente della classe A043 venisse chiamato per una supplenza, come si dovrebbero regolare le scuole?
La scuola, che riceve la domanda, non sarebbe tenuta a qualche controllo? Esiste una normativa chiara, esplicita, che regola questo tipo di situazioni? Grazie per l’aiuto. Buon lavoro.

gent.mo Mauro, il suo quesito è un po’ strano.

Bisogna infatti dire che i docenti di ruolo possono svolgere supplenze se queste vengono conferite tramite lo scorrimento delle graduatorie di istituto, per classi di concorso diverse da quelle per cui sono già docenti a tempo indeterminato. La normativa supporta tutto ciò con l’art. 36 del CCNL ( ne abbiamo parlato in un nostro recente articolo, dal momento che la domanda per l’iscrizione nella II e III fascia delle graduatorie di istituto scade il 24 giugno). Aggiornamento graduatorie istituto: anche docenti di ruolo possono iscriversi. Vediamo come

Lei però fa riferimento non alla normale supplenza conferita da GI, ma ad una supplenza conferita da domanda di messa a disposizione, esattamente come quelle che inviano i docenti precari e che i Dirigenti utilizzano nel caso di graduatorie di istituto.

Va detto che di per sè la domanda di messa a disposizione non è normata (neanche per i docenti precari), il Ministero sa che esiste, altrimenti le scuole in molti casi non potrebbero funzionare, ma non ha mai individuato vincoli, modalità o limitazioni.

Pertanto il nostro parere è che anche il docente di ruolo possa inviare la domanda di messa a disposizione. La supplenza però può essergli conferita solo se rispetta il vincolo imposto dall’art. 36 del CCNL, come se la chiamata fosse avvenuta da graduatoria, ossia essere almeno al 30 giugno.

Per quanto riguarda i controlli, non comprendiamo il quesito. Come potrebbe un docente di ruolo accettare una supplenza in una scuola statale e il suo nominativo essere inserito al SIDI senza prima attuare la procedura per accettare la supplenza in base all’art. 36? Cosa avrebbe da nascondere il docente? e come potrebbe non presentarsi di punto in bianco nella scuola in cui svolge il servizio per A050 senza dare una spiegazione che non lo ponga a rischio licenziamento? A cosa gli servirebbe svolgere una supplenza non valida?

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads