Docente scuola Primaria titolare su sostegno CH: se dichiarato soprannumerario ha precedenza per trasferimento nella stessa scuola su posto EH o DH

Anna – Sono una docente di sostegno di scuola primaria. Nel corso dell’ultimo anno sono stata titolare su posto udito e, considerato che l’alunna frequentava l’ultimo anno, ho presentato domanda di mobilità volontaria da posto udito a posto psico indicando tra le preferenze solo la mia scuola di titolarità. A giugno sono stata individuata come soprannumeraria e sono stata invitata dalla segreteria a presentare o domanda condizionata di trasferimento o una dichiarazione in carta semplice che rinviasse alla domanda volontaria già presentata; ho optato per la seconda opzione.

Nel momento in cui sono usciti i trasferimenti ho potuto costatare che la mia domanda non è stata accolta, sono quindi stata trasferita d’ufficio in un plesso lontano dove è presente un alunno con minorazione uditiva. Motivo: mancanza di posti nella scuola indicata. Ora mi chiedo se è lecito che le mie colleghe su posto psico siano rimaste nella mia precedente scuola nei loro rispettivi posti nonostante io abbia precedenza personale e più punti di alcune di loro. Grazie per l’attenzione

Giovanna Onnis – Gentilissima  Anna,

come docente titolare su sostegno CH (minorati vista) e specializzata anche per le altre tipologie di sostegno , dichiarata soprannumeraria,  avevi sicuramente precedenza per essere trasferita, nella scuola in cui sei attualmente titolare,  su altra tipologia di sostegno EH (minorati psico-fisici) o DH (minorati vista).

La precedenza , però, si poteva applicare in presenza di cattedre vacanti per la tipologia di sostegno da te richiesta.

Le cattedra vacanti sono quelle non occupate da docenti titolari e, quindi, utilizzabili per i trasferimenti.

Nel tuo caso, non sono risultate disponibilità nella scuola in quanto le cattedre di sostegno EH, come tu stessa informi, sono già occupate da altre docenti con titolarità nella scuola su questa tipologia di sostegno.

La tua precedenza non consente di mettere in discussione la titolarità dei docenti che hanno conservato in organico la loro cattedra, anche se le colleghe hanno un punteggio inferiore al tuo, ma sono inserite in diverse graduatorie interne di istituto, infatti sei tu ad essere stata dichiarata soprannumeraria .

Mi dispiace informarti, inoltre, che la tua domanda di trasferimento è stata volontaria e non condizionata e questo ti ha fatto perdere, per i prossimi otto anni (in base alla normativa vigente),  il diritto a rientrare con precedenza nella scuola e anche tutto il punteggio di continuità maturato

Posted on by nella categoria Mobilità, Sostegno
Versione stampabile
ads ads