Graduatoria interna di istituto: sono previste distinzioni per i docenti con incarico triennale nella scuola?

Assunta –  Lo scorso anno ho partecipato alla chiamata diretta nel mio istituto e sono stata selezionata. Io e altre due colleghe di inglese siamo state prese sui tre posti disponibili. Dopo qualche tempo una collega, che non aveva prodotto domanda per la chiamata diretta, è stata inviata dall’Ufficio Scolastico Provinciale su un posto inesistente. Nella graduatoria di istituto la collega è stata inserita alla pari di chi si è sottoposto alla selezione e, avendo più punteggio sul servizio, risulta la prima. Ora che ci sarà una perdente posto, visto che il suo posto non esisteva, è  corretto e legale che ad andarsene sia un’altra? Qual è il riferimento normativo? Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Assunta,

la collega di cui parli, non avendo inviato la propria candidatura nella scuola per la “chiamata diretta”,  ha sicuramente avuto il conferimento d’ufficio dell’incarico triennale nella scuola da parte dell’USP, in sintonia con quanto prevede la normativa vigente.

Questa possibilità, infatti, è prevista nel comma 82 della legge 107/2015 (“L’ufficio  scolastico regionale provvede al conferimento degli incarichi ai docenti che non abbiano ricevuto o accettato proposte e comunque in caso  di  inerzia del dirigente scolastico”) ed è ribadita nel Contratto Collettivo Nazionale Integrativo sul passaggio da ambito territoriale a scuola per l’a.s. 2017/2018, dove nell’art.8 si stabilisce quanto segue:

“Successivamente al termine stabilito per il completamento della procedura, l’Ufficio scolastico competente per territorio provvede al conferimento degli incarichi ai docenti che non abbiano ricevuto o accettato proposte e comunque in caso di inerzia del dirigente scolastico, nel seguente ordine di priorità: docenti già di ruolo provenienti dalle operazioni di mobilità; docenti immessi in ruolo da graduatorie di merito concorsuali; docenti immessi in ruolo dalle graduatorie ad esaurimento. A tal fine, l’Ufficio scolastico procede secondo il punteggio dei relativi elenchi e graduatorie”

Se sei interessata puoi leggere il nostro articolo sull’argomento

Considerando la normativa vigente, quindi, anche la collega ha diritto ad essere inserita nella graduatoria interna di istituto in base al suo punteggio, in quanto risulta docente con incarico triennale nella scuola come risulti tu e le altre tue colleghe e se il suo punteggio è maggiore rispetto al vostro sarà la prima nella graduatoria  e non sarà lei ad essere dichiarata soprannumeraria in caso di contrazione in organico

Posted on by nella categoria Graduatorie interne di istituto (docenti di ruolo)
Versione stampabile
ads