Mobilità e precedenze: per i soprannumerari nell’ottennio è prevista per il rientro nel comune di ex-titolarità

Lucia – Vorrei che mi chiarisse un dubbio, i perderti posto, dell’anno  precedente,  hanno diritto  di rientrate  nel loro comune. Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Lucia,

la risposta al tuo quesito è affermativa.

Si tratta di una precedenza stabilita nell’art.13 del CCNI sulla mobilità 2017/18 e precisamente della precedenza indicata al punto V) che riguarda il personale trasferito d’ufficio negli ultimi otto anni che richiede il rientro nel comune di precedente titolarità.

Come chiarisce, infatti,  il punto V) dell’articolo citato “Il personale scolastico beneficiario della precedenza per il rientro nella scuola, circolo o istituto di precedente titolarità di cui al precedente punto II) ha titolo, nella mobilità territoriale della propria provincia, a rientrare a domanda, nell’ottennio successivo al trasferimento d’ufficio, nelle scuole del comune di precedente titolarità a condizione che indichi tra le preferenze l’ambito corrispondente al comune di rientro o a parte di esso prima di preferenze relative ad altri comuni o ad altri ambiti della provincia.

Qualora non esistano posti richiedibili in detto comune, le condizioni per la fruizione della precedenza sono riferite al comune più vicino secondo le apposite tabelle di viciniorietà. Detta precedenza opera esclusivamente per la tipologia di titolarità al momento dell’avvenuto trasferimento d’ufficio (posto comune e/o cattedra, posto di sostegno).[…..]

Il docente viene trattato con precedenza su tutte le preferenze di scuola indicate nel comune dove esercita la precedenza o, se indica preferenze di ambito, sull’ambito comprendente tale comune o su tutti gli ambiti del comune purché espressi nelle preferenze. […..]“

 

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads