Organico 2017/18: se in una scuola non c’è contrazione non ci saranno docenti soprannumerari

Sara  – Sono una docente immessa in ruolo quest’anno. A settembre, dopo essere passata attraverso la chiamata diretta, ho preso servizio presso una scuola superiore su una cattedra di potenziamento. Un paio di giorni fa ho ricevuto comunicazione di perdente posto. Premetto che tutti i colleghi della mia stessa classe di concorso avranno l’anno prossimo cattedra piena alla luce delle classi che si verranno a formare. Sapendo che tutte le cattedre di potenziamento sono state confermate dall’ufficio scolastico provinciale, mi chiedo come sia possibile che io risulti perdente posto.  Vi ringrazio per l’attenzione

Giovanna Onnis – Gentilissima Sara,

effettivamente se le cose stanno come dici, non si capisce perché tu sia stata dichiarata soprannumeraria.

Per dichiarare un docente soprannumerario è indispensabile che venga a crearsi, per il successivo anno scolastico, contrazione nell’organico dell’autonomia dell’istituzione scolastica.

La contrazione in organico potrà interessare sia cattedre in organico di diritto o cattedre di potenziamento se non autorizzate o confermate dall’Ufficio Scolastico Provinciale.

Nel tuo caso, per la tua classe di concorso, il prossimo anno  le cattedre in organico rimarrebbero invariate, conseguentemente, risulterebbe necessario  lo stesso numero di docenti in servizio nel corrente anno scolastico e nessuno risulterebbe soprannumerario.

Ti consiglio  di chiedere chiarimenti al Dirigente scolastico al quale potresti chiedere di prendere visione dell’organico 2017/18 sul quale avrebbe individuato il tuo esubero, così potrai verificare se, realmente, per il prossimo anno scolastico 2017/18, tutte le cattedre sono state confermate

 

Posted on by nella categoria Varie
Versione stampabile
ads ads